Alimentazione senza glutine, tra mito e realtà

L’alimentazione senza glutine è una dieta obbligatoria per chi soffre di celiachia oppure di gluten sensitivity, ma negli ultimi tempi è diventata anche una moda tra chi non soffre di patologie specifiche.
Ma consumare cibi senza glutine senza averne un particolare bisogno fa davvero bene alla salute e soprattutto fa dimagrire?
Ora vi sveliamo tutta la verità sul gluten free e i suoi falsi miti.

Cos’è il glutine? 

Il glutine è un complesso proteico contenuto in molti alimenti, come le farine bianche ma anche nell’orzo, l’avena, il farro e il kamut.
Sicuramente la proteina più consumata in tutto il mondo, anche perché si trova anche in alimenti completamente insospettabili.
Anche per questo motivo molto spesso provoca intolleranze o allergie, fino ad arrivare alla celiachia.
La celiachia è la forma di intolleranza permanente al glutine, che a contatto con il glutine distrugge i villi intestinali, dei ripiegamenti dell’intestino che aiutano l’organismo ad assorbire i nutrienti degli alimenti ingeriti.
Se vengono abbattuti i villi intestinali ci sarà un malassorbimento dell’intestino, che non riuscirà più ad assorbire vitamine, ferro e minerali.

Il glutine fa male? 

Non è vero che il glutine fa male, anzi per chi non ha patologie e deve escluderlo per forza di cose, deve inserirlo nella propria alimentazione. 
Anche nella nota dieta mediterranea, seppur in piccole dosi, ogni giorno si trova da assumere una porzione di pasta o pane, magari integrali, per poter garantire una dieta più equilibrata. 
Un altro mito è che il glutine sarebbe una delle principali cause di alcuni tipi di tumore.  
Questo è sbagliato, anzi al contrario invece le persone costrette ad una dieta senza glutine devono stare molto più attente a non farsi mancare delle sostanze nutritive nella propria dieta per cercare di mantenerla il più equilibrata possibile, essendo soggetti ad altre malattie croniche, anche gravi. 

Una dieta prevalentemente senza glutine fa dimagrire? 

Purtroppo per chi segue una dieta senza glutine sperando di dimagrire più velocemente c’è una brutta notizia, non c’è niente di più falso. 
I cibi pronti senza glutine, come pasta, pane, merendine oppure i mix di farine contengono molti più zuccheri ed amido rispetto a quelli “normali” con il glutine. 
Questo perchè le aziende, per sostituire il glutine, utilizza la maggior parte delle volte prodotti alternativi come il mais sotto forma di farina che però ha un indice glicemico maggiore e pure le patate come addensante, che contengono molto più amido dei prodotti glutinosi. 
In più i cibi gluten-free hanno spesso un minore contenuto di fibre, sali minerali e vitamine, infatti molti celiaci devono sopperire queste mancanze con alimenti specifici o medicinali. 

Perciò la perdita di peso può avvenire solamente se una persona decide di consumare una dieta naturalmente senza glutine, eliminando perciò tutti i carboidrati complessi e prediligere carne, pesce e verdure cuocendoli senza troppi condimenti. 



Categorie:Benessere

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: