“IL VORTICE DEI DANNATI”, IN LIBRERIA RIVIVE LA LEGGENDA DELLO SCIJO’

Arriva in libreria, in occasione della Giornata mondiale degli oceani, “Il vortice dei dannati”, dello scrittore marchigiano Franco Giacoia, edito da NPS Edizioni, romanzo vincitore della prima edizione del concorso letterario “Misteri d’Italia”, promosso dall’associazione “Nati per scrivere”, e premiato durante il festival “Lucca Città di Carta” lo scorso agosto. 

Ambientato nell’Italia del Novecento, prima e dopo la Seconda guerra mondiale, il libro segue le avventure di Pietro, un irascibile pescatore che ha dedicato la vita al mare e al suo lavoro. Inseguito da una misteriosa entità, nota nel folclore marchigiano come Scijò, cercherà di fuggire navigando per il Mediterraneo, e anche oltre, in una rocambolesca avventura, tra sensi di colpa, timore per l’eterna dannazione e speranza nella redenzione. 

«Con “Il vortice dei dannati” ho voluto omaggiare la sacra figura del marinaio/pescatore, un lavoro duro e pericoloso che comporta stare per lunghi periodi lontano dagli affetti familiari – racconta l’autore Franco Giacoia. – Inoltre il libro è un omaggio al mare stesso, madre generosa ma anche severa e vendicativa, in grado di dare tanto, ma anche di esigere pesanti tributi in costo di vite». 

Originario di San Benedetto del Tronto, Franco Giacoia nutre da sempre una grande passione per la scrittura, da lui definita “una fotografia della realtà trasfigurata e tradotta in parole”. Ama spaziare tra i generi letterari, assecondando la voce della scrittura. 

Il vortice dei dannati” è già disponibile in prevendita sul sito NPS Edizioni (https://www.npsedizioni.it/), il marchio editoriale dell’associazione culturale Nati per scrivere, e in digitale sulle varie piattaforme di ebook. Dal 8 giugno, Giornata mondiale degli oceani, sarà ordinabile in cartaceo anche in libreria e su tutti gli store di libri. 

«Un’adunanza di anime vestite di bianco si raccoglie da ogni anfratto del mondo ultraterreno, dal demonio compattate così strette l’una all’altra da comporre un’unica colonna che dal mare sale in cielo. Essa non è una comune tromba marina, bensì imponente tribunale di giustizia costituito dai morti a cui i marinai fecero torto in vita. Il suo nome è Scijò!» 

Associazione culturale Nati per scrivere



Categorie:Libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: