Stefania Convalle, Lo specchio macchiato dal tempo – Edizioni Convalle

Una storia nella storia che rende labili i confini fra realtà e immaginazione.

Con Lo specchio macchiato dal tempo, Stefania Convalle torna a incantare i lettori con una toccante e delicata storia tutta al femminile. Protagoniste questa volta sono Minerva (detta Minnie), Alice e Vittoria e le loro storie si intrecciano in maniera del tutto inaspettata e, talvolta, quasi impossibile. Ciò che comincia come immaginazione si trasforma ben presto in realtà, gettando nella confusione Minnie che, però, non tarda a rimanere affascinata dalla piega che gli eventi che la circondano stanno prendendo. La donna decide così di lasciarsi condurre dal flusso, di andare alla scoperta di ciò che le si prospetta davanti, permettendole anche di riconsiderare alcune scelte compiute e alcune posizioni prese in un altro tempo della sua vita e che sono ancora ricche di potenziale e di speranza.

Con il suo stile inconfondibile, leggero ed elegante, Stefania Convalle trasporta i lettori in una nuova storia ambientata in una Milano dalle atmosfere soffuse e avvolgenti. È su questo sfondo, a tratti magico, che si dipana il mistero che avvolge Minerva, Alice e Vittoria: l’autrice dosa con grande perizia, in maniera impeccabile, ogni elemento, senza mai aggiungere alla narrazione troppo o troppo poco. Dinanzi allo sguardo dei lettori prende così vita una storia incredibile che affonda le proprie radici in un passato lontano e doloroso, fatto di menzogne, atti di ribellione e desiderio di libertà e indipendenza. Stefania Convalle è abile nel tratteggiare ogni emozione collegata ai diversi stati d’animo in maniera coinvolgente e mai stucchevole, lasciando emergere direttamente parole, emozioni e riflessioni dal cuore e dagli sguardi delle protagoniste.

Lo specchio macchiato dal tempo si rivela dunque un romanzo complesso e ricco di sfaccettature, il cui tema portante è l’amore, declinato nelle sue tante e variegate sfumature che lo contraddistinguono e che non smettono mai di stupirci.

Voto: 5/5

a cura di Caterina Franciosi



Categorie:Narrativa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: