Only murders in the Building, un gioiellino di Serie Tv

Ci sono serie tv davvero valide che non tutti conosco e che vengono poco pubblicizzate, Only murders in the Building è proprio una di queste.
Serie Tv della Hulu e trasmessa in Italia sulla piattaforma streaming Disney+ con puntate settimanali, vede come protagonisti Steve Martin, Martin Short e Selena Gomez. Vediamo di scoprirla insieme in questo articolo senza spoiler, uno spettacolo thriller comico che vi farà incuriosire senz’altro.

Di che cosa parla la serie tv

Dopo che, in un pittoresco palazzo dell’Upper West Side di New York, uno dei residenti del condominio muore in circostanze misteriose, un gruppo di vicini di casa e veri ossessionati del genere crime in generale, iniziano a registrare un podcast sulla vicenda.
Per creare questo podcast che li farà tornare alla ribalta e al successo, indagano per scoprire la verità sull’omicidio.
Ma ad ogni puntata si scoprirà che ognuno dei personaggi non solo ha bisogno più di un amico che di un podcast, ma anche che nascondono dei segreti.
La serie tv è stata creata da Steve Martin insieme allo showrunner John Hoffman, ricrea quell’aria di comicità anni 80 che riesce a mantenere il giusto equilibrio ad ogni puntata, con quel pizzico di mistero e ottimi attori spalla e guest star.

La forza di Only murders in the Building

Sicuramente la forza maggiore di Only murders in the Building è proprio il cast, scelto con astuzia ed eleganza.
Come per esempio Sting, che interpreta sé stesso, o meglio la versione romanzata di sé, come inquilino del condominio e sospettato dell’omicidio.
La sua interpretazione è sublime e divertente, facendo apprezzare ancora di più i toni semplici e mai volgari della serie.
In più come non amare le vecchie icone della commedia americana, Steve Martin e il suo caro amico Martin Short, nella vita reale come così è nella serie tv.
Una nota di merito per la parte di Selena Gomez, che con la sua prova attoriale riesce a portare una sferzata di giovinezza e stravaganza ad un trio di amici improbabili.
La narrazione di ogni episodio è fluida, mai banale e pure le atmosfere sono quelle dei gialli vecchio stile, ma senza mai annoiare anche i più giovani.
Le puntate non sono lunghe, 10 episodi da circa mezz’ora sono più che sufficienti per colpi di scena e risate di qualità, alcuni di questi dei veri e propri capolavori (in particolare l’episodio 7, intitolato “The boy of 6B”).

Sinceramente dopo aver visto l’intera stagione si può asserire che Only murders in the Building è una delle serie tv di quest’anno più brillanti e geniali.
Anche se nata per essere una mini-serie di una sola stagione, siamo tutti contenti che è stata rinnovata per una seconda stagione attualmente in produzione.
Non vediamo l’ora di vedere quale altra avventura ci attende nella prossima stagione, che uscirà sicuramente nel 2022, soprattutto dopo che il finale della prima stagione lascia dei punti in sospeso e qualche indizio per la storia successiva.



Categorie:Serie TV

Tag:, , , , , ,

1 reply

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: