“Serra International Club”: Inaugurazione del movimento internazionale laicale sorto in America

Il 31 luglio, nel giorno dedicato a Sant’Ignazio di Loyola, in un caldo pomeriggio di un’ estate torrida  come mai prima in Calabria,  nella Sala Vescovile della Comunità di Oppido Mamertina sono convenuti in tantissimi da tutta la Diocesi per la Cerimonia di incorporazione del  “Club Serra Oppido Mamertina-Palmi” al Serra International.

Club Service, questo, dedicato al sostegno delle vocazioni e , dunque, ad un  proselitismo non fine a se stesso ma fortemente caratterizzato rispetto  ai più noti club service operanti nel mondo.

La  Presidente del Club, Antonietta Bonarrigo, che ha ripercorso in apertura di cerimonia   le fasi salienti del cammino che ha portato alla nascita del Club, fortemente voluta  – ha sottolineato –  dal vescovo diocesano  Mons. Francesco Milito da sempre attento e sensibile ai mutamenti del costume e della società e che anche attraverso uno strumento associativo quale il Club SERRA mira  a rendere più pregnante e incisiva l’azione pastorale su un territorio preda di antichi mali e nuove criticità  Dopo la presentazione del  direttivo e  dei   soci  la Presidente Bonarrigo   ha illustrato il programma che il Club svolgerà ispirato al tema dell’anno sociale  :“VIVERE LE BEATITUDINI E’ RENDERE ETERNO QUELLO CHE PASSA. E’ PORTARE IL CIELO IN TERRA”  .

Subito dopo  la  Presidente Nazionale, Paola Poli ha sottolineato come nonostante il difficile periodo pandemico, nella Piana di Gioia Tauro è germogliato qualcosa di straordinario con il nuovo Club. ”Non bisogna adorare la ceneri  – ha detto – ma custodire il fuoco . Ed è quello che cerchiamo di fare attraverso il Serra Club”.

A seguire, non senza emozione,  Michele Montalto, Governatore Distretto 77 Sicilia Calabria, -che  ha donato al nuovo club il gonfalone, una borsa di studio per un seminarista e la statuetta di don Junipero Serra – ha detto: ”E’ un onore e un privilegio iniziare il mio servizio con l’apertura di un nuovo Club che rappresenta per il distretto la nascita di un figlio, che io aiuterò in ogni momento della sua vita”.

 Un profilo storico del “SERRA” è stato tracciato dal Past Governatore,  Mariuccia Lo Presti.

 Il movimento internazionale laicale al servizio della Chiesa SERRA è sorto in  America, e prende  il nome di un frate minore francescano, Juniper Serra, che nel ‘700 fu evangelizzatore di vaste aree del “nuovo mondo”. Tra gli scopi dei Club, c’è quello di aiutare il Seminario nell’occuparsi degli aspetti che riguardano il rapporto della Chiesa con i giovani, riunendoli insieme alle famiglie, per creare momenti di riflessione alla ricerca della possibilità che in ognuno di essi si riveli, se esiste, la vocazione al sacerdozio. Non solo. Uno dei momenti fondamentali dell’attività dei “serrani” è la preghiera, che precede ogni incontro di lavoro e l’azione di  testimonianza in cui  volontari si prodigano per diffondere l’idea che la Chiesa, il Seminario e le vocazioni, si possano aiutare anche con una forma di missionariato laico che impegna uomini e donne anche attraverso la divulgazione della cultura, della solidarietà e la promozione di quei valori etici che sono alla base della civile convivenza tra gli uomini.

In linea con queste direttrici anche  Oreste Arconte, presidente Club Reggio Calabria, che  nel suo intervento si è soffermato sull’importanza dell’unione dei serrani con i pastori della chiesa. Infine Mons. Francesco Milito,  ha sottolineato l’importanza del momento fondativo,  paragonabile  – ha detto – alla nascita di un bambino, atteso con immensa gioia. “Ora impegniamoci –   ha concluso il vescovo-  tutti insieme affinchè il nostro club diventi un cenacolo di preghiera e un simposio di cultura”. Dopo la consegna della “Charter”,  da parte di Cesare Gambardella rappresentante di Serra international  e dei distintivi ai soci è seguito uno scambio di doni simbolici, segno di amicizia e vicinanza al nuovo Club.

L’avv. Ferdinando Iacopino Presidente del Lions Club Gioia Tauro ha donato  il guidoncino del Lions,  il dott. Maurizio Di Profio presidente fondatore del Kiwanis club Palmi-Piana nonché delegato dal dott. Marcello Leonello Marcello per l’ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, si è complimentato per nascita del nuovo Club.

 L’evento si è concluso con la celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Milito  nell’antica Cattedrale di Oppido Mamertina,  



Categorie:EVENTI, Giovani, Sociale

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: