Luca: il film tutto italiano della Disney-Pixar

L’altra sera, mentre le lancette del termometro non scendevano per nulla e il caldo della domenica sera continuava a torturarci, mia figlia mi ha convinta a guardare Luca il nuovo film della Pixar in co-produzione con la Disney distribuito solo dalla piattaforma streaming Disney + a causa della pandemia (peccato, vedere i film al cinema ha sempre uno strano fascino). Una serata mamma e figlia molto bella, con sorrisi, commenti e sguardi di complicità per qualcosa che… vi dirò dopo.

Il film è tutto italiano: il regista è Enrico Casarosa (Il viaggio di Arlo) un regista genovese che con questo film onora la sua terra, il mare e l’italianità. Italiani sono i nomi dati ai personaggi, italiani i luoghi, i cibi, gli oggetti e le musiche!

La storia è quella del mostro marino Luca, un tredicenne con la voglia di scoprire il mondo. In questo ho notato una somiglianza ad altre storie della Disney, La Sirenetta e Alla ricerca di Nemo. Scoprire il mondo, avventurarsi nell’ignoto con curiosità, allontanarsi dal proprio guscio sono indispensabili per la crescita di ognuno di noi, si deve sempre andar via per poter tornare e trovare se stessi, poi se si ha un amico su cui contare tanto meglio e Luca lo trova in Alberto, un altro mostro marino, un po’ più grande e pieno di stranezze: ama gli oggetti umani, soprattutto la Vespa, ed è spericolato. Appena una vocina gli dice di stare attento, la zittisce ammonendolo: “Stai zitto Bruno”.

Ma se ci si allontana dalla propria famiglia vi è sempre qualcuno, dalla parte opposta, che sta in ansia perché ha paura che il proprio figlio possa essere perso per sempre, era l’ansia di Marlin quando perde il suo Nemo e sarà l’ansia dei genitori di Luca che usciranno dall’acqua per cercare il proprio bambino (o mostriciattolo).

Il luogo di ambientazione e Portorosso un paesino di pescatore poco lontano da Genova, dove molti sono cacciatori di mostri marini ma non sanno che Loro, i mostri, appena toccano terra si trasformano in esseri umani che vengono invitati alle loro tavole a mangiare trenette con il pesto!

Vi è anche la lotta del bene contro il male, o buoni contro bulli, bulli buffi, un po’ ridicoli e stupidi e ancora la voglia di scoprire diventa presto la voglia di imparare e studiare per conoscere meglio il mondo. Una bella favola, di quelle da vedere con la famiglia e da canticchiare. Infatti, come accennavo prima, la colonna sonora è anche italiana, con musiche degli anni 50′ e 60′ (periodo in cui è stata ambientata la storia). E a fine film parte una canzone di Mina, Città Vuota, che ascoltiamo spesso con mia figlia e appena abbiamo ascoltato le prime note ci siamo guardate stupite.

Da guardare tutti insieme, magari mentre si gustano delle trenette al pesto o un buon gelato.

Luca - Il nuovo capolavoro Disney e Pixar in streaming ora | Disney


Categorie:Cinema

1 reply

  1. A me è piaciuto davvero molto, ho anche appena pubblicato una recensione sul mio blog se vuoi ricambiare la lettura facendo un salto 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: