BERTRAND GOALOU: dipinge ciò che più emoziona il suo sguardo

Nel nostro appuntamento dedicato all’Arte oggi ho il piacere di farvi conoscere un artista francese, classe 1975, davvero sorprendente:

Bertrand Goalou @bertrandgoalou

Egli è un vero e proprio viaggiatore giramondo che ha unito la sua passione per il viaggio e la scoperta di nuove culture, alla sua abilità pittorica nel ritrarre la bellezza della diversità, la quale realizza attraverso un uso sapiente di colori sgargianti.
Il risultato delle sue scoperte e della sua perizia artistica, danno vita ad opere realistiche e piene di luci.
Nel suo album da disegno, che egli porta con sé, Bertrand dipinge ciò che più emoziona il suo sguardo. I temi protagonisti dei suoi quadri sono momenti di vita quotidiana e reale, persone incontrate per strada inaspettatamente, città africane e tantissimi colori.
Davvero egli riesce a cogliere in quei volti di bambini e in quei sorrisi disarmanti, la voglia di vivere e la spontaneità, tipiche dei popoli dell’ Africa Occidentale!

Bertrand, a che età hai scoperto la tua passione per i viaggi che ti ha permesso di essere un globetrotter?

I miei primi viaggi sono iniziati gradualmente, prima in Europa quando avevo 16 anni e poi dopo i venti anni ho esplorato il resto del mondo. I miei primi magici viaggi  sono stati in Marocco, utilizzando tutti i mezzi di trasporto, incontrando e vedendo la bellezza delle persone, vivendo paesaggi fantastici e emozioni con le maestose montagne di Djebel Toubkal, la costa atlantica selvaggia e il deserto del Sahara. Questo viaggio è stata una rivelazione, è così che ho capito come viaggiare per il mondo e abbracciare la sua diversità, era quello che volevo fare.

I viaggi, l’arte e l’atto della creazione sono sempre stati parte della mia vita e della mia identità. Queste passioni sono combinate con la mia attività di urbanista, che ora presto al servizio delle istituzioni per lo sviluppo. Ho una vera passione per la città, le sue tipologie, pratiche e sociologiche, in particolare le città dei paesi emergenti in Africa e in Asia. Mi piace osservare le dolci raphsodie delle strade delle città che visito. Non c’è niente di meglio che perdersi in una città, se si vuole davvero sentire e incontrare persone. Questi tratti si ritrovano fortemente nel mio lavoro artistico e nei miei dipinti.

Quando hai sentito per la prima volta il desiderio di dipingere le luci, i colori, le passioni delle varie persone che hai incontrato nei tuoi viaggi?

Il rapporto tra viaggio di scoperta e creazione artistica si è rapidamente affermato come fonte inesauribile di ispirazione nelle mie opere, da oltre 20 anni. È venuto naturalmente durante i miei primi viaggi in Africa occidentale. Il mio lavoro mira soprattutto a rivelare istantanee di vita, alimentato da luce e incontri. Cerco di catturare la luce e l’energia che emanano le città, i luoghi e gli individui che scopro durante i miei viaggi. Il mio occhio è decisamente ottimista, cerco di rivelare nei miei quadri la vita, la poesia e la bellezza di ciò che ci circonda. Non dobbiamo certo ignorare le difficoltà e spesso l’estrema povertà delle popolazioni delle città che dipingo. Tuttavia, ciò che mi interessa come artista è ripristinare la bellezza e l’energia che emanano dalle scene che osservo e sento, per onorare le persone anonime. Ogni dipinto nasce da un momento realmente trascorso là fuori, i luoghi e le persone che appaiono sui miei dipinti esistono tutti nella vita reale. Così ho a lungo intitolato le mie mostre di dipinti ‘Haskan Ku’, ovvero: “la loro luce”, nella lingua Hausa (lingua con molti oratori in Africa occidentale) per sottolineare questa idea di restituzione. I miei dipinti sono anche una forma di testimonianza. Documento la città e i suoi molteplici volti, modi di vivere e pratiche, soprattutto nelle città del sud che sono in pieno cambiamento. È interessante notare che nel corso dei viaggi, emergono somiglianze e contrasti tra le diverse città.

Le mie passeggiate consistono nel camminare per la città per vedere dove i miei passi mi portano, sketchbook e matite nella borsa e iphone in tasca. È sempre un’occasione di scoperta, meraviglia, incontri e momenti inaspettati e unici. Questi sono i momenti di immersione e di abbandono che poi cerco di ricreare nei miei quadri, con l’obiettivo di restituire loro la massima autenticità possibile.

Da quali paesi hai tratto la maggiore influenza e ispirazione? Quello che ti ha lasciato senza parole per la sua bellezza?

Senza esitazione, i Paesi dell’Africa occidentale. Così tanti colori e diversità. Questa è stata una rivelazione. Sperimentazione e scoppio di colore sono poi diventati essenziali per il mio lavoro artistico. Per me tutti i posti ed i paesi sono degni di essere visitati ed hanno qualcosa da offrire. Mi vedo come un artista giramondo, che esplora il mondo per catturare momenti quotidiani con i suoi pennelli e li trasforma in dipinti colorati, il più possibile pieni di vita. Potrei solo essere alla ricerca di nuovi momenti, nuovi posti, nuove persone e nuove esperienze. Quando hai visto parte della bellezza del mondo, vuoi solo vedere parte del resto!

Ho avuto la possibilità di esporre in molte città in Francia, tra cui l’iconica Pont-Aven e in diversi paesi africani, su invito ripetuto dei centri culturali francesi, come in Niger, Capo Verde e la Repubblica Democratica del Congo. Ogni volta ho vissuto momenti di scambio molto forti, come nella mia recente mostra ‘Lagos Streets’ a Lagos (Nigeria) nell’aprile 2021. Si tratta di condividere e restituire i colori e le vibrazioni che ho ricevuto durante i miei viaggi. Restituire colori e sensazioni è lo scopo principale della mia galleria permanente online creata nel 2015 (sito web bertrandgoalou.carbonmade.com) dove condivido regolarmente le mie nuove opere, progetti e mostre tematiche temporanee.
Ho aperto il mio account Instagram nel mese di aprile 2020 (@bertrandgoalou), per permettere  alle persone di viaggiare con me attraverso l’arte e i colori. Offrendo viaggi virtuali e autentiche esperienze d’arte. Sono sempre stupito e così grato per il sostegno ricevuto dai miei amici di viaggio, in tutto il mondo!

Qual è l’elemento che nella tua esperienza di osservatore privilegiato, unisce tutti gli uomini della terra?

La diversità sarebbe l’elemento chiave che ha il potere di unirci tutti. Siamo tutti diversi e questo significa che siamo tutti unici. E questa è la bellezza che vedo nella diversità. Mi piace sempre dire che insieme stiamo diventando culturalmente mescolati.

Quali aneddoti vuoi condividere sui tuoi viaggi artistici?

Viaggiare e soprattutto passeggiare sono estremamente favorevoli agli aneddoti. La persona che disegna ciò che lo circonda incuriosisce e diverte. I passanti non sempre comprendono l’interesse che si può trovare nel disegnare il loro ambiente, che considerano così insignificante
La gente si diverte a riconoscere i loro amici nel disegno, e talvolta li prende in giro. In quasi tutti i casi, questo momento di scambio è semplicemente apprezzato come un segno di interesse e di considerazione. In Marocco,  il disegno è stato il punto di partenza di un invito a bere il tè e poi cenare. Un momento unico trascorso nel villaggio di Ilmil (ai piedi di Djebel Toubkal). La bellezza di questo invito spontaneo, i sapori della cena e gli scambi durante questa bella serata stellata, sono stati indimenticabili.
Alla fine dello stesso viaggio, ricordo di aver dimenticato il mio quaderno su un treno. Questo è il mio primo album di disegni di viaggio! Ma la cosa importante era di aver vissuto quel viaggio pienamente.

In Ghana, ricordo di aver passato il pomeriggio a disegnare bambini che giocavano a calcio. Alla fine non ho potuto rifiutare di dare loro tutti i disegni, erano così felici e orgogliosi di vedersi. Era prima esistessero gli iphone e quindi non ho potuto tenere traccia di questo bellissimo pomeriggio trascorso sulla spiaggia del porto di Elmina. Eppure, ho ancora ognuno di questi disegni, molto chiaramente in mente.

Grazie mille 🌟

Voi cosa ne pensate?
Scrivetelo qui

(Mi piace ascoltare le vostre critiche o apprezzamenti per poterci confrontare)

Al prossimo appuntamento

Valeria
Art Promoter



Categorie:Arte&Artisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: