Finalmente la nuova stagione di Handmaid’s Tale!

Il 28 aprile in America, e il giorno dopo in Italia sulla piattaforma streaming Tim Vision, è ricominciata una delle serie più interessanti degli ultimi anni, Handmaid’s Tale.
Per i veri fans è stato un lungo aspettare, visto che per colpa della pandemia la serie tv ha avuti dei grandi ritardi, saltando un anno di messa in onda.
L’unica nota positiva è che il servizio che produce la serie l’ha già rinnovata per una quinta stagione!
Per chi non ha ancora avuto il “coraggio” di iniziarla, in questo articolo raccontiamo la sua storia, qualche curiosità e dove siamo arrivati con la fine della terza stagione.
Una serie tv dura e pesante da digerire, dei personaggi ben definiti, prima di tutte la bravissima Elizabeth Moss che fino ad ora ha vinto un Emmy Award e un Golden Globe per la sua notevole interpretazione.

Di cosa parla Handmaid’s Tale

Handmaid’s Tale è una serie Tv nata nel 2017 per HULU, basata su un romanzo del 1985 della scrittrice Margaret Atwood che ha come titolo in Italia “Il racconto dell’ancella”, di cui consiglio la lettura.
Una storia dispotica, in un mondo dove gli Stati Uniti d’America sono comandati da una società divisa in strane classi sociali, dove gli uomini sono i più potenti e le donne ancora fertili vengono soggiogate e usate per i loro interessi, chiamate ancelle.

«La normalità, diceva zia Lydia, significa ciò cui si è abituati. Se qualcosa potrà non sembrare normale al momento, dopo un po’ di tempo lo sarà. Diventerà normale».

Qualche curiosità sulla serie Tv e i suoi protagonisti

Nella primissima puntata della stagione uno, c’è un piccolo cameo proprio dell’autrice del romanzo!
Interpreta una delle Zie incaricate di “addestrare” le ancelle appena arrivate, più precisamente è quella che schiaffeggia la protagonista, June.
Una delle attrici, Amanda Brugel che interpreta la Marta che si trova in casa dle comandante Waterford conosceva già moto bene la storia.
Infatti ai tempi dell’università ottenne una borsa di studio grazie alla sua tesi d’accesso che parlava proprio del romanzo e di quale testo fondamentale è stato.
Nella serie Tv si vede che il servizio segreto di Gilead ha sede nella biblioteca di Harvard (la più grande degli Stati Uniti), questo è stato fatto perché un tempo le sue mura venivano utilizzate per esporre alle persone che passavano i corpi delle donne ritenute streghe e giustiziate.

Dove siamo arrivati alla fine della terza stagione (con Spoiler per chi non l’ha mai vista)

Nell’ultima puntata della terza stagione June e le Marte riescono a portare ben cinquantadue bambini ad un aereo che porterà tutti lontano da Gilead e li farà atterrare a Toronto, dove Moira, Luke e Emily li stanno aspettando.
Ma June alla fine decide di non partire, perché ha altro da fare, come ritrovare sua figlia.
Il trailer della quarta stagione prospetta delle puntate piene di colpi di scena e assolutamente intense, la rivoluzione per la libertà di tutte è sicuramente iniziata, non perdetevela!



Categorie:Serie TV

Tag:, ,

2 replies

  1. Io ho letto il libro e vorrei provare a vederla appena avrò un attimo di tempo!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: