“Il cigno nero di Parigi” di Karen Robards

Newton Compton edizioni ancora una volta crea un romanzo ad effetto, con descrizioni a tutto tondo nate da una penna davvero accurata.

Sinossi: Parigi 1944. La celebre cantante Genevieve Dumont è una star coinvolta in operazioni di spionaggio. Venerata dai nazisti, la sua posizione di privilegio le permette di passare inosservata come alleata della Resistenza. Ma quando la madre, con cui ha allentato i rapporti, Lillian de Rocheford, viene catturata dai nazisti, Genevieve è sconvolta. Sa che non passerà molto tempo prima che la Gestapo riesca a estorcere a Lillian informazioni chiave sull’imminente invasione alleata. Il movimento della Resistenza ha il compito di metterla a tacere ricorrendo a ogni mezzo necessario, compreso l’assassinio. Ma Genevieve non può permettere che la madre diventi un’altra vittima della guerra. Riunitasi con la sorella, deve trovare il modo di attraversare la Francia occupata senza essere scoperta: una missione estremamente pericolosa, in cui chiunque potrebbe far saltare la sua copertura, e una corsa contro il tempo scandita da rischi continui. Riuscirà a salvare la vita di Lillian?

Il libro, da ormai appassionata della Newton Compton, è di famiglia. Leggo l’autrice per la prima volta e ovviamente la storia ma è come averli già conosciuti in passato. Sarà per il contorno bellico che la vicenda possiede, essendo una storia ambientata durante il massacro nazista. Ma nemmeno la guerra ho vissuto ergo sarà che si tratta della penna dell’autrice che è riuscita al meglio a creare qualcosa di particolare e universale al contempo. Lungi dal voler essere prolissa nel far capire come ne sono rimasta affascinata, userò parole chiave per descrivere il mio punto di vista. Femminismo, femminilità, sesso, amore, forza, talento, sacrificio. La protagonista, Genevieve, si trova a Parigi. Ha talento: canta come un usignolo. La chiamano cigno nero. E’ una donna bella e creativa, una di quelle che ha bisogno di emergere ma anche di pensare, da sola, con se stessa, scrutando il mondo così, appena, sentendolo e attraversandolo, senza rimuginare troppo. Non è particolarmente socievole ma comprende tutto ciò che accade e con un filo di voce esprime stati d’animo che la guerra trasmette. Lei vedrà, percepirà e scruterà ogni cosa, paesaggio, cadavere, situazione e compromesso che le giornate torbide creeranno. Il suo corpo sarà oggetto di desiderio e la chiave per poter cambiare le cose. E’ una combattente ma non come una nazista ma come l’eroe donna del conflitto mondiale più buio della storia, lei può fare differenza. Femminismo, femminilità, sesso, talento, forza e sacrificio. I tratti di un cigno nero, i tratti di una donna, Genevieve. Il motore di una storia che è dura ma che trova in qualche modo la forza di sorridere e rinascere. Amore. Già è più difficile, adesso, come sempre, percepire in che modo lei ha dato, creato, vissuto amore. In realtà parliamo di un amore trasparente, che è più un amor di patria o mondiale, un amor proprio che è per gli altri e per se stessa, per gli animali, per la libertà, per la libertà di sua madre. Per la liberazione di un corpo che non vuole più essere oggetto di piacere di menti e occhi orrendi, di mani assassine, di campi oscuri e che puzzano di morte. Amore per la rinascita, come quando canta e il suo cuore si pulisce dalle sporcizie del mondo. Anche tra le bombe, anche col cuore che esplode.

Il cigno nero di Parigi - Karen Robards - Libro - Newton Compton Editori -  3.0 | IBS


Categorie:Libri, Storico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: