Wainer Preda, “Le gocce sul vetro”, Mursia Editore

“Le gocce sul vetro”: un thriller mozzafiato i cui misteri si snodano tra Bergamo e Praga.

SINOSSI: Bergamo, primavera 2019. Mentre l’Atalanta scala le classifiche, la città è sconvolta da una serie di delitti indecifrabili. Walter Torriani, giornalista d’antan, indaga sulle morti, legate a prima vista ad ambienti speleologici. La principale sospettata è una bella docente universitaria con cui, in passato, ha vissuto una tormentata storia d’amore. In un crescendo di colpi di scena, Torriani scopre un misterioso intrigo che da Bergamo porta fino a Praga. E un segreto, che dalla Seconda guerra mondiale è celato sotto le montagne bergamasche. Un segreto per cui si può uccidere.

Quando riceve una chiamata anonima che lo informa di un omicidio sul Lago di Endine, per Walter Torriani è davvero un brutto colpo. Il cadavere nel parco di Pomm è quello di Andrea Tommasi, amico e speleologo, nonché nuovo compagno della splendida Professoressa universitaria Annalisa Rodari, suo vecchio amore mai dimenticato. Annalisa sale subito in cima alla lista degli indagati, soprattutto per il suo modo di fare così riservato, ma Walter sa che non è lei l’assassina di Andrea.
Torriani inizia così a seguire le indagini insieme ai Carabinieri di Bergamo e si ritrova coinvolto in una spirale di morte e orrore che lo condurrà alla scoperta di incredibili segreti, fino a raggiungere addirittura la città di Praga.

Con “Le gocce sul vetro”, Wainer Preda dà vita ad un thriller al cardiopalma, talmente vivido e realistico da catapultare i lettori direttamente nel cuore di Bergamo al fianco di Walter Torriani. La città viene descritta in maniera minuziosa, così come nel dettaglio avviene anche la caratterizzazione dei vari personaggi, soprattutto del protagonista Torriani e della sfuggente Annalisa; ognuno di essi viene tratteggiato in maniera vivida e realistica, con ogni pregio e difetto. Ma ne “Le gocce sul vetro” c’è molto di più: c’è tutta la passione dell’autore per la cronaca giornalistica, per lo studio della storia e dei suoi misteri irrisolti nonché di quello per importanti tematiche e problematiche ecologiche odierne. Anche lo stile rispecchia alla perfezione il taglio
giornalistico che Wainer Preda conferisce al romanzo: essenziale, di una chiarezza estrema e con scene ricche di dettagli tecnico-scientifici che si fondono alla perfezione con i misteri (fanta)storici appartenenti alla Seconda guerra mondiale. L’autore fonde in maniera equilibrata e del tutto plausibile realtà e fiction.

“Le gocce sul vetro” è un thriller costruito ad arte, in cui nulla viene lasciato al caso e ogni particolare è curato con grandissima precisione e sempre con grande rispetto al realismo – basti pensare al piccolo riferimento al giornalista Fabrizio Carcano o alla scena finale in cui si accenna all’arrivo dell’epidemia da COVID-19.

Voto: 5/5
Caterina Franciosi

Le gocce sul vetro - Wainer Preda - Libro - Ugo Mursia Editore - Giungla  gialla | IBS


Categorie:Gialli & Thriller, Libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: