Susy Galluzzo Quello che non sai, Fazi Editore

Per Fazi Editore abbiamo avuto il piacere di leggere in anteprima Quello che non sai di Susy Galluzzo. “Quello che non sai” è un romanzo psicologico che rapisce il lettore dalla prima all’ultima pagina. Una continua evoluzione di situazioni e sentimenti. Quanto è difficile nascere madre perfetta? e se non si ha questa fortuna? quanto è difficile diventare almeno una buona madre?

Trama: Cosa succede quando non si ha più voglia di essere una madre? Cosa può fare una donna stretta tra gli obblighi familiari e la sua vita di prima? Michela, detta Ella, ha passato gli ultimi anni a crescere la figlia Ilaria, dedicandosi a lei in ogni momento anche a scapito del suo lavoro di medico e del rapporto con il marito Aurelio. Ella conosce tutte le manie e le ansie di Ilaria, sa quanto è brava a tennis ma anche quanto le è difficile concentrarsi a scuola. Dopo un allenamento, Ilaria si distrae guardando il cellulare, ferma in mezzo alla strada, mentre una macchina avanza veloce verso di lei. Ella non fa niente per avvisarla: rimane immobile a osservare la figlia che, salva per un soffio, se ne accorge. In quell’istante, inevitabilmente, tra loro si rompe qualcosa. Ella così inizia a sfogarsi scrivendo un diario rivolto alla propria madre, morta quindici anni prima: pagina dopo pagina, racconta delle crepe che si allargano fino a incrinare in modo irreversibile i delicati equilibri familiari, si addentra nei propri ricordi per riportare a galla vecchi e nuovi conflitti, rimpianti e sensi di colpa, per trovare infine la forza di affrontare la verità e ricominciare. Viaggio negli equilibri precari di una famiglia all’apparenza perfetta, Quello che non sai è un romanzo sulla maternità e sul timore di non essere mai all’altezza. Attraverso la storia di un distacco necessario, narrata in un crescendo di sentimenti contrastanti, l’autrice inscena il fallimento personale della protagonista cambiando continuamente prospettiva in un gioco psicologico complesso e molto appassionante.
Un libro intenso che affronta un tema tabù con grande abilità e coraggio meditando in maniera profonda sul lato oscuro che è in ognuno di noi e su quello che una donna non confesserebbe mai, neppure a se stessa.

Estratto:

«Ho una figlia. Sei sorpresa, vero?
Eri così contrariata dalla mia scelta
di non avere figli per via della carriera.
Dicevi che era una decisione di Aurelio, non mia.
Già, sono madre anch’io. E tu sei nonna. Contenta?
Si chiama Ilaria, ha tredici anni, compiuti a marzo.
È la mia vita. E anche la mia morte».

Questa storia è una lente che ingrandisce aspetti fondamentali della vita di una donna;
aspetti troppo spesso sottovalutati che plasmano le esistenze altrui e intere famiglie vittime inconsapevoli.

Michela arriva ad un punto della sua vita in cui sembra risvegliarsi da un torpore durato troppo a lungo; la situazione le è letteralmente sfuggita di mano,
si è annullata piano piano, tra sensi di colpa ed un dovere esagerato di responsabilità nei confronti della sua unica figlia.

L’unico conforto e piccolo momentaneo rimedio, è quello di rivolgersi a sua madre defunta; con lei sì che aveva un bel rapporto, con lei al suo fianco avrebbe sempre saputo cosa fare, con lei vicina non sarebbe mai stata sola.

Un romanzo intenso e coinvolgente alla ricerca di un’identità perduta, di una figlia, di una moglie, di una madre, ma soprattutto di una donna come tante, di una donna come noi.

“Ora io, di fronte a lui, quasi ebbra di acqua con limone, in lingerie sexy e capelli raccolti, che ridevo senza senso, ecco, stavo sconvolgendo il suo Tetris, i pezzi stavano schizzando per aria.”

Quello che non sai | Susy Galluzzo | Fazi Editore



Categorie:Libri, Narrativa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: