Giulia Malaspina: questo progetto è parte di un viaggio iniziato molto tempo

Giulia Malaspina pianista, cantante, compositrice ed arrangiatrice di Milano ha iniziato presto la sua carriera musicale. Dopo tanti anni di studi classici e jazzistici nel luglio 2010 termina il triennio di pianoforte presso la Civici corsi di jazz col massimo dei voti.

Attualmente Giulia sta lavorando ad un disco di brani originali insieme al produttore e compositore americano Jim Beard, noto per aver prodotto Elian Elias, Mike Stern, Bill Evans, Bob Berg, ed altri che uscirà nella seconda parte del 2021.

Buongiorno Giulia e benvenuta in Life Factory Magazine. Ci puoi parlare un po’ di te e dei tuoi esordi nel mondo della musica e da dove viene questa tua passione?
Questa passione è nata quando a 17 anni ho visto un concerto di Diana Krall con l’orchestra all’Umbria Jazz. Ho subito pensato:” Quello è quello che voglio fare nella mia vita. Da li ho iniziato a studiare pianoforte e voce jazz e ho vinto una borsa di studio per frequentare la scuola dei miei sogni, il Berklee College of music di Boston. Dopo essermi laureata mi sono trasferita a New York dove ho iniziato a lavorare come musicista e artista emergente. In quegli anni ho imparato tante cose e sono stati fondamentali per la mia crescita artistica e professionale. Ho lavorato al mio primo disco “No More Pain” e sperimentato tanto.

Il progetto che stai riuscendo a realizzare, possiamo definirlo un vero e proprio percorso di scoperta del tuo talento artistico?
Forse si, sicuramente questo progetto è parte di un viaggio iniziato molto tempo fa che continuerà per molti altri anni.

Nel 2016 è stata premiata a New York come una dei vincitori del Made in Jazz New York Competion. Raccontaci la tua emozione:
Quando ho ricevuto la chiamata da Joe Lovano comunicandomi la vittoria non ci potevo credere. Non avrei mai pensato di vincere una competizione di quel livello. La cosa più emozionante è stato suonare con certi giganti del Jazz nella cerimonia di consegna premi al Tribeca Art performing Center di Manhattan.

Come è nato il brano Estate?
Questo brano nasce in un estate del 2014, quando frequentavo l’ultimo anno del Berklee College of Music di Boston.
Stavo lavorando ad un arrangiamento cercando di mischiare diverse tecniche di ri-armonizzazione e composizione moderne. Una notte ho registrato insieme ai miei compagni di corso quel videoclip e si è trasformato subito in un successo in quanto ho vinto il Made In Jazz in New York. Successivamente, una volta tornata in Italia, ho deciso di lavorare su brani italiani con le stesse tecniche di arrangiamento. Da qui nasce l’album “Estate”.

Quali sono i tuoi progetti futuri? Ci puoi svelare qualcosa?
Attualmente sto lavorando a un disco di inediti con Jim Beard, produttore di Elian Elias, Mike Stern, ecc… il mio idolo. Con questo disco spero di tornare a suonare per I teatri Italiani ed Europei perch è uscirà quando questo periodo sarà un lontano ricordo…

Life Factory Magazine ti ringrazia per il tuo tempo.



Categorie:D-Interviste, interviste, Musica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: