Pazzo per lei

Finalmente torno anche su questi schermi. Scusate la temporanea assenza ma l’università va presa come si deve altrimenti ciaoone. Detto questo mi sono imbattuta in questo titolo su Netflix e vorrei condividere con voi il mio pensiero a riguardo. Premetto già che lo consiglio ad un pubblico di adolescenti e di adulti.

TRAMA: Andri  è un giovane giornalista che si trova con i suoi due migliori amici all’interno di un pub, dove i tre scherzano e bevono allegramente. Allontanatosi da suoi compagni, Andri conosce una giovane ragazza di nome Carla che gli propone di passare una serata all’insegna del sesso e divertimento, con il solo vincolo che i due non dovranno più vedersi. Il giovane ragazzo accetta di buon grado e la serata trascorre come previsto. Il giorno seguente il giovane giornalista si accorge di essersi innamorato della ragazza e con l’aiuto dei suoi due migliori amici scopre che Carla risiede all’interno di una clinica psichiatrica. Grazie a un falso certificato medico, Andri riesce a farsi ricoverare all’interno della struttura per poter così rivedere la ragazza e progettare un futuro insieme.

Credo che questo sia uno di quei film che ti prendono e che ti trasportano nel loro vortice, tra consapevolezza e incoscienza e dall’altra parte ti aiutano a riflettere e crescere su temi e realtà che sembrano lontane dalla quotidianità.

Adri in un certo senso è il solito macho man ma come viene detto nella trama ma innamorandosi follemente di questa sconosciuta è disposto a fare delle grandi pazzie.

Quando si trova nella realtà dei malati di mente vuole semplicemente scappare e li ritiene delle persone che valgono meno di zero.

Piano piano realizzerà questa idea stando a contatto con loro e soprattutto cercando di capire che cosa comporti la malattia di Carla.

Ella infatti soffre del disturbo di bipolarità: chi ne è affetto tende ad alternare fasi depressive seguite da fasi maniacali.

Nonostante questa presa di coscienza egli comincia ad aprirsi a loro e ad innamorarsi follemente di Carla.

Un detto che riecheggia nei dialoghi è “volere è potere”

Che cosa mi ha insegnato? Beh, la realtà purtroppo non è mai quella che cci si aspetta e bisogna far fronte a qualsiasi tipo di difficoltà. In che modo? L’amore può essere il giusto motore per cominciare ad affrontare ma anche la speranza e cosa più importante: l’accettazione dell’essere se stessi e non piegarsi per alcuna ragione al volere altrui.

GIUDIZIO:⭐⭐⭐⭐⭐

Pazzo per lei, trama e trailer del film spagnolo nella Top Ten di Netflix


Categorie:Cinema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: