Andrea Annecchini “Gerbere in dicembre” il nuovo singolo che parla di rinascita

Fuori dall’8 febbraio, terzo singolo estratto dall’album“Apri gli occhi” uscito il 21 Marzo 2020 e distribuito da GNERECORDS, “Gerbere in dicembre” è scritto da Andrea Annecchini insieme a Giancarlo Prandelli e si avvale del feat dello stesso.

Un brano sulla solitudine, sulla depressione ed emarginazione, attraverso una metafora non casuale: la gerbera sopporta bene l’inverno e reagisce a temperature inferiori a 13° C andando in stasi vegetativa, durante la quale perde interamente la parte aerea per produrla nuovamente e più splendidamente all’arrivo dei primi tepori primaverili. La sensazione di vegetare che proviamo come esseri umani e che ci rende simili a volte alla gerbera in dicembre, è spesso causata da eventi o persone a cui ci si affida e che tradiscono le aspettative, infliggendo stati emotivi di prostrazione, che tolgono stabilità ed equilibrio, ponendoci in continua ricerca di una primavera che stenta spesso ad arrivare.

“Questo brano vuole essere una descrizione di come i rapporti malati e le persone negative ci annullano, ci abbattono e generano depressione e ansia. Ma questi stadi emotivi sono generati anche da noi, dal fatto che siamo noi ad aprirci troppo,” sottolinea lo stesso Annecchini, che aggiunge: “Dandoci subito, rischiamo di
diventare facile preda di chi, nella sua attitudine, trova più facile prendere che donare. Personalmente ho subito molti attacchi da questa tipologia di persone, ma sono anche stati una scuola per me, per forgiare la mia forma mentis. Non rinnego ciò che ho vissuto, ma voglio semplicemente mettere in guardia da quanto sia pericoloso donarsi troppo e subito”.

Il video che accompagna il brano ( https://youtu.be/09EGNWCQGZY ), nella sua forza essenziale, vuole sottolineare visivamente la tematica illustrata: due personalità narranti che fluttuano in un ambiente asettico, due facce della stessa moneta. Un dialogo tra Andrea Annecchini e il Maestro Giancarlo Prandelli, che
resta valorizzato dall’essenzialità del contesto, che non si interessa di effetti importanti, ma cerca piuttosto una comunicazione diretta e immediata con lo spettatore, dando spazio alla narrazione per rendere giustizia al contenuto e sollevare la riflessione.
“In Giancarlo Prandelli ho trovato un grande insegnante” afferma Andrea, parlando della collaborazione ormai consolidata. “Mi ha spinto a credere di più nelle mie capacità, a non temere il giudizio altrui e a concentrarmi nel perseguire sonorità dalla logica moderna e attuale. Ha reso le mie idee più moderne e soprattutto mi ha aiutato a sperimentare di più”.

E riguardo i progetti in cantiere Andrea ci ricorda che “nei prossimi mesi mi dedicherò alla costruzione di un nuovo album. Prima però partirò per il Sud America con questo album, appena sarà possibile spostarsi, infatti sto ricantando i brani in lingua spagnola: viaggiare è sempre stato un desiderio che finalmente potrò realizzare. La vittoria dei Sanremo Music Awards mi vedrà partecipare, spero presto, alla via musicale della seta, 25 date in varie capitali europee e asiatiche; durante la manifestazione dei SMW, proporrò la mia musica per arrivare a Pechino e non vedo l’ora che questo accada”.

Spotify   https://open.spotify.com/artist/1zKKlfDcOg0vhfBmbO6Rzx?si=8dS5s4HYSVGJr8yr5My1DQ


Apple Music   https://music.apple.com/it/artist/andrea-annecchini/1471714186

Facebook  https://www.facebook.com/AndreaAnnecchiniOfficial
Instagram   https://www.instagram.com/annecchiniandreaofficial


GNE Records https://www.youtube.com/user/gnerecords


Andrea Annecchini
https://www.youtube.com/channel/UCE-kScFQUruBWHLHjHEJXng



Categorie:Musica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: