Roberto Carboni – La collina dei delitti

La collina dei delitti, un grande giallo italiano La Newton Compton ancora una volta ci regala grandi storie tinte di giallo: La collina dei delitti a cura di Roberto Carboni vi appassionerà e rapirà.

Sinossi: È una sera gelida, c’è il pericolo che la pioggia battente si trasformi in tormenta di neve. Un inferno per i tecnici della Scientifica. Giornalisti e curiosi si accalcano intorno alla zona del ritrovamento: ben presto l’attenzione di tutto il Paese si concentra su quel macabro mistero. L’architetto Gabriele Moretti sta guardando il servizio alla televisione. Ha trentasei anni, una bella famiglia a cui è molto legato e la sua carriera è decollata. Eppure, dopo aver visto quel servizio di cronaca, il suo umore cambia improvvisamente e le sue notti si popolano di incubi, invasi da luoghi
oscuri, presenze spettrali e cadaveri resuscitati. Agli incubi si aggiungono emicranie, allucinazioni e la sensazione di essere seguito. Come se non bastasse trova biglietti anonimi lasciati in ascensore, e persino la moglie e i suoceri sembrano mutare atteggiamento nei suoi confronti. Che cosa è accaduto davvero dieci anni fa su quelle colline?

Gabriele ancora non lo sa, ma c’è una verità oscura che sta per tornare alla luce: altri efferati omicidi stanno per essere commessi. Roberto Carboni, classe 1968, è nato a Bologna e vive sulle colline di Sasso Marconi. Sarà il luogo di residenza ad aver ispirato questo nuovo ed eccezionale thriller psicologico da cui benissimo si
potrebbe trarre un sequel o un film per la tv?

Gabriele, il protagonista, ha delle incredibili visioni di morti e delitti continui, fantasmi, volti, tutto collegato con cadaveri ritrovati dalla polizia. Ma cosa può turbare la normale vita di un uomo tutto casa e lavoro che vive una vita tranquilla e non c’entra nulla con dei morti e con degli omicidi?
E’ questo l’alone di mistero che avvolge tutta la storia e la rende super equilibrata, ricca di dettagli, oscura, affascinante, avvincente, thriller e drammaticamente originale, ricca di suspense e meraviglia, nostalgia e passato che incombe su di un presente apparentemente tranquillo. Di notte, Gabriele, potrebbe sognare di tutto, eppure sogna questo: visioni di morti e voci che vogliono dirgli qualcosa. Si, ma cosa in particolare? E perché proprio a lui? Carboni traccia un profilo eccezionale
del protagonista che ci porta a percepirlo come reale ma la cosa che più attira a mio avviso il lettore è ciò che Gabriele sceglie di fare per venire a capo di questo tormento. Affrontare delle sedute psicologiche, di psicoterapia al fine di capirci qualcosa in più. Come la sua psiche può partorire continui legami coi morti e l’aldilà? Forse le allucinazioni e gli incubi sono indice di qualcosa di premonitore? Rivelazioni sulla sua vecchia vita che ora non ricorda? Avrà ucciso? E la sua famiglia c’entra forse qualcosa? E qualcuno lo sta seguendo per rivelargli dei segreti o semplicemente vuole farlo impazzire? Se egli stesso fosse in pericolo? Consiglio la lettura di questo thriller avvincente e oscuro per lasciarvi rapire dalla ricchezza di dettagli, dalla penna nitida e precisa di Carboni e dalla enigmatica personalità di Gabriele.

Risultato immagini per Roberto Carboni - La collina dei delitti


Categorie:Gialli & Thriller, Libri

2 replies

  1. Grazie di cuore per la bella recensione e la profonda analisi. Sono lusingato. Roberto Carboni

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: