“Appuntamento al piccolo negozio dei desideri” di Nicola May

Cockleberry Bay sembra un luogo delizioso da come viene descritto: ci si immagina a passeggiare tra i negozietti e i locali. Sorge su una baia pittoresca e vivace, si cammina sulla spiaggia sia in inverno che ovviamente nella stagione estiva, quando si riempie di turisti.

Sinossi: Appena sposata e con il suo negozio in piena attività, Rosa Smith sembra avere tutto ciò che si può desiderare. Ma il vero amore viene costantemente messo alla prova dagli imprevisti del destino e la gelosia potrebbe avere conseguenze disastrose! Josh, infatti, deve andare di continuo a Londra per lavoro, e questa separazione forzata sembra tirare fuori il peggio di Rosa. Ma si sa: bisogna toccare il fondo prima di poter risalire, e così, grazie all’aiuto di chi le vuole bene, Rosa ce la metterà tutta per affrontare a testa alta le sue paure. Con gli amici sempre al suo fianco, un misterioso incendio e la frenetica ricerca del padre del bambino di Titch, Rosa sta per intraprendere un imprevedibile viaggio alla scoperta di sé.

Recensione

Un posto in cui si vive tranquilli, ci si conosce un po’ tutti, ma non sempre ciò basta a fare in modo di vivere spensierati. C’è sempre chi infastidisce il quieto vivere altrui.

Rosa nuota in un mare di insicurezze, eppure si sta costruendo un’oasi di felicità: è una donna avvenente, ha un marito che è pazzo di lei, Josh, un fedelissimo bassotto dal nome appetitoso (Hot dog), e non mancano gli amici premurosi. Inoltre ha da poco riaperto il negozietto ricevuto in eredità dal bisnonno, dove vende prodotti per gli amici animali, di cui è grande appassionata. Insieme a lei collabora la giovane Titch, una neo mamma, single, molto simpatica, un’amica speciale un pochino sprovveduta.

La novella sposina sta oltretutto riallacciando il rapporto con la madre che l’aveva abbandonata da piccola per problemi di alcolismo; una signora uscita dal tunnell e pronta a ricreare con la figlia quel legame reso complicato dalla maturità. Al di là del tempo, non è mai troppo tardi indossare il proprio ruolo ed è così per Mary, diventata una confidente preziosa. Ancora di più poiché anche Rosa è vittima della stessa dipendenza che l’ha tenuta lontata dalla lei. La protagonista si ubriaca spesso, si attacca all’alcol per proteggersi, sbagliando, per lenire le sue fragilità, specie quando soffre la prolungata assenza del marito.

Josh è un ottimo consorte; affettuoso e passionale, ma purtroppo riesce a tornare Cockleberry Bay soltanto nel fine settimana. Il colpevole è il suo lavoro a Londra, che non può permettersi di abbandonare, anche se il negozio di Rosa promette bene. Non è solo la mancanza o la stanchezza dell’uomo a scalfire il rapporto coniugale, ma la folle gelosia di sua moglie e il suo problema con l’alcol. Basta un minimo per destare sospetti in lei e tra loro scoppiano dei litigi. Alcuni durano pochi minuti, l’ultimo porterà Josh a separarsi dalla donna che ama, pur rimanendo nella sua vita.

Non è semplice per Rosa vivere solo con se stessa, è una combinaguai, non ha ancora imparato a volersi bene: si è ancorata troppo agli altri, e non ha il coraggio di tirare fuori il suo lato forte. Lo possiede, deve solo impegnarsi e avere fiducia nelle persone che le vogliono bene.

Il romanzo non è solo una semplice storia d’amore, in apparenza ilare e colorata, si affrontano tematiche spinose e che spesso ci toccano da vicino. Rosa ha difficoltà che risalgono ai tempi in cui viveva come un’orfana indesiderata, poi sapere che la madre era un’alcolista l’ha destabilizzata, in qualche modo. Ha temuto appunto di essere come lei, sebbene Mary sia guarita del tutto. Ma la storia non manca di positività e riscatto, anzi, sprona il lettore a perdonare gli sbagli della protagonista e a volerle bene, tanto che esprime comunque tenerezza. Tante sono le scene divertenti, in primis le avventure di Hot dog, un vero e proprio cane eroe, e degli amici eccentrici di Rosa.

Non ho letto il primo volume, ma per iniziare il secondo non è strettamente necessario, si può leggere tranquillamente. Io provvederò al più presto, i personaggi e l’ambientazione mi hanno incantata.

Risultato immagini per "Appuntamento al piccolo negozio dei desideri" di Nicola May



Categorie:Libri, Narrativa

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: