I ricordi di Antonio Bincoletto nel suo libro Al ritmo dell’acqua che scorre

Al ritmo dell’acqua che scorre, libro di Antonio Bincoletto edito da Ciesse Edizioni è una carellata di ricordi soprattutto dall’infanzia fino all’età adulta.

Ambientata soprattutto negli anni ’60, narra nei vari capitoli alcuni dei ricordi dello scrittore: le feste del paese, le guerre tra ragazzi che a tratti ricorda La guerra dei bottoni, la scuola, il disastro del Vajont con la descrizione delle sensazioni provati dal giovane protagonista soprattutto quando si capisce che molte vittime sono lì nel Piave.

Ed è proprio il Piave, il fiume, a essere protagonista di tutti i capitoli. Lo si chiama spesso al femminile e questa cosa mi ha colpito tanto. Ricordo ancora la canzoncina che ci facevano cantare a scuola La canzone del Piave e nella fantasia da bambina immaginavo qualcosa di fatato, enorme, forte, e sempre al maschile. Ma lo stupore è stato per poco sapendo come qui in Sicilia, nell’etneo si ama dare della Montagna al monte Etna. La si chiama al femminile, come il Piave diventa una Signora da rispettare.

In conclusione Al ritmo dell’acqua che scorre, si può definire un libro di formazione che attraversa la storia d’Italia dal dopo guerra agli anni settanta e che cita anche Hemingway che proprio in quei posti venne ferito durante la prima guerra mondiale e proprio quel tempo e quei luoghi gli permisero di scrivere Addio alle armi.

Risultato immagini per Antonio Bincoletto nel suo libro Al ritmo dell'acqua che scorre


Categorie:Libri, Narrativa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: