La settima meraviglia di Brady nel Super Bowl dei record

L’anello che scioglie ogni dubbio. Tom Brady riscrive la storia della NFL nella 55ª edizione del Super Bowl, che ha visto trionfare i Tampa Bay Buccaneers per 31-9 contro i Kansas City Chiefs, dati per favoriti alla vigilia.

Il 43enne di San Mateo ha trascinato la squadra della Florida al secondo titolo della sua storia, conquistando il settimo anello della sua carriera in dieci finali. Nessuna delle 32 franchigie ha così tanti anelli in bacheca: le più vincenti, i New England Patriots e i Pittsburgh Steelers, sono ferme a quota sei. Inoltre, grazie alla quinta nomina come Mvp (miglior giocatore della stagione), migliora il record del premio ricevuto da un singolo atleta nella disciplina. Ma soprattutto, Brady a 43 anni è riuscito a portare al successo una franchigia di terza fascia come quella di Tampa, un anno dopo l’addio ai Patriots, che senza di lui non hanno centrato i playoff per la prima volta dopo undici anni.

Il primo Super Bowl giocato a casa di una franchigia (Tampa Bay) e arbitrato da una donna (Sarah Thomas) si è quindi trasformato in una notte indimenticabile: dalla poesia dell’afroamericana Amanda Gorman – la poetessa che ha già recitato all’Inauguration Day – dedicata a tre eroi della lotta al Coronavirus (un’infermiera, un’insegnante e un veterano), al messaggio di fiducia del presidente americano Joe Biden sul vaccino; passando per l’esibizione musicale di The Weeknd, che ha iniziato la sua performance fuori dal campo senza essere circondato dai fans.

È stata chiaramente un’edizione influenzata dalla pandemia. L’ingresso è stato limitato a 25.000 spettatori, di cui 7.500 erano rappresentati da personale sanitario vaccinato contro il Covid. Un piccolo ritorno alla normalità per un pubblico che ha assistito ad una partita senza storia. Ma la storia, soprattutto grazie alla leggenda della California, è stata scritta eccome.



Categorie:Sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: