Chiara Basilico: nutrizionista e biologa. E’ fondamentale l’educazione alimentare

È assodato ormai che non siamo tutti uguali, abbiamo esigenze lavorative diverse, fisicità diverse e diversi stimoli sportivi, tutte queste caratteristiche ci rendono unici, e questa unicità si può riscontrare anche nella nostra alimentazione.

Per aiutarci a capire meglio un corretto stile alimentare, basato non soltanto sui nostri gusti personali, ma anche sulla componente psicologia che il cibo esercita su di noi, possiamo rivolgerci ad un nutrizionista.
Oggi, per LFM abbiamo il grande piacere di poter fare quattro chiacchiere con la dott.ssa Chiara Basilico, biologa e nutrizionista che si è resa disponibile a parlarci un po’ di lei e del suo importante lavoro.

Innanzitutto grazie per la sua disponibilità, ma soprattutto com’è nata la sua passione per la nutrizione?
“La mia passione per la nutrizione è nata durante l’ultimo anno di liceo, quando ancora non avevo ben chiaro cosa avrei voluto per il mio futuro. Ho sempre amato le materie scientifiche, biologia in particolare, e quando il mio rapporto con il cibo ha attraversato un momento delicato, come spesso capita durante l’adolescenza, ho scoperto che il mondo dell’alimentazione mi affascinava. Ho sempre saputo che avrei voluto lavorare a contatto con le persone e aiutarle, e l’unione delle tre cose mi ha portato dove sono ora”

Per alcuni anni i suoi studi si sono rivolti al mondo dell’infanzia, come percepiscono il valore di una corretta alimentazione i bambini?
“Dal mio tirocinio in dietologia pediatrica ho appreso molto, ma non si può dare una risposta univoca sul valore dell’alimentazione sana nei bambini, dipende molto dalla famiglia e dal rapporto dei genitori con il cibo. Purtroppo in ambienti dove non si fa molta attenzione a questo aspetto di vita quotidiana è più facile che i bambini crescano senza questo valore, e siamo predisposti allo sviluppo di obesità precoce e patologie correlate. In altri casi invece i bambini crescono curiosi di assaggiare sperimentare e vengono invogliati ad un approccio corretto e bilanciato con l’alimentazione. Trovo però fondamentale l’educazione alimentare, che dovrebbe iniziare già nelle scuole di primo grado.”

Attualmente lavora in libera professione come nutrizionista, è stato difficile come percorso?
“L’attività di libera professione ha tanti vantaggi, come la gestione del tempo e del lavoro, ma può essere molto difficile. Ci sono tante scadenze, ci si deve reinventare per trovare i clienti… niente arriva per caso. Costruire un nome e un giro di clienti richiede impegno e dedizione, ma se è presente la passione nulla è impossibile. La determinazione non mi è mai mancata, quindi ho tanti grandi progetti in mente”

Come diventare dietista, dietologo o nutrizionista a Palermo

È presente anche sui social e la sua pagina Instagram è innovativa e di tendenza, come mai questo approccio?
“Non sono mai stata molto estroversa, ma come dicevo è importante sapersi reinventare per poter costruire un’attività. Mi sono accorta fin da subito però che mi piaceva molto anche questo lato del mio lavoro: poter aiutare attraverso la mia pagina Instagram e la mia esperienza tante persone, e poterle avvicinare al mondo dell’alimentazione si è rivelato gratificante … e mi diverto anche a creare contenuti sempre nuovi. Ho scoperto che mettersi in gioco alla fine non è poi tanto male!”

Ha riscontrato un aumento di disturbi alimentari nel corso di questa pandemia?
“Ho riscontrato un aumento dei disturbi alimentari negli ultimi anni, e i dati ministeriali lo confermano. La pressione sociale è elevata, ma alla base di questi disturbi ci sono radici profonde e complesse. Il Covid purtroppo ha acuito molto la problematica in chi già era presente, perché periodi lunghi di reclusione alimentano il circolo vizioso di pensieri e ossessioni”

Farvima - sito istituzionale - Farmacista nutrizionista, la Fofi: «Non può  prescrivere diete»

In ultima battuta ha un consiglio da darci?
“Il mio consiglio è quello di non guardare all’alimentazione sana come ad un sacrificio, qualcosa che serve per dimagrire e basta. Trovo che sia fondamentale per la salute nutrirsi correttamente, ma con equilibrio. Diffidate da chi ci propone diete troppo rigide o restrittive, che ci porteranno solo a frustrazione. Un’alimentazione varia ed equilibrata, unita all’ascolto del proprio corpo e dei suoi segnali sono la chiave per il benessere.”

E grazie alla dott.ssa Basilico abbiamo compreso meglio che è un benessere che viene soprattutto da dentro!



Categorie:Benessere, Sapere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: