Dal tennis alla F1: il 2021 sportivo in Australia tra rischi e rinvii

Ogni anno, Melbourne è l’appuntamento più atteso per tutti gli appassionati di tennis e Formula 1. La città da anni ospita infatti il primo Grande Slam e il primo Gran Premio dell’anno. Ma l’emergenza della pandemia sta stravolgendo i calendari delle due competizioni.

Nelle ultime settimane, 72 tennisti sono stati costretti alla quarantena per essere stati a contatto con persone positive durante i voli per raggiungere l’Australia. I giocatori risultati positivi al Covid sono attualmente 10, secondo le autorità sanitarie australiane. L’inizio del torneo è stato fissato per l’8 febbraio, con tre settimane di ritardo rispetto agli scorsi anni. Tuttavia, l’aumento dei contagi e le polemiche sui diversi trattamenti riservati ai giocatori in quarantena, potrebbero far slittare ulteriormente o addirittura annullare l’evento, come richiesto da molti sul web. Gli atleti che sono sottoposti all’isolamento non hanno neanche la possibilità di allenarsi, non avendo l’autorizzazione a lasciare la propria camera d’albergo. Inoltre, dopo le rinunce di Roger Federer, Kim Clijsters, John Isner e Jo Wilfried Tsonga, anche Andy Murray salterà gli Australian Open: il tennista scozzese, che ora si trova a Londra, risulta ancora positivo al covid e gli organizzatori dello Slam non gli hanno dato l’ok per partire.

Chi invece ha annunciato il rinvio dell’appuntamento in Australia è la Formula 1. Il Gran Premio dell’Albert Park è stato rinviato al 21 novembre. Tale posticipo è dovuto ai requisiti d’ingresso in vigore nel Paese, che obbliga i viaggiatori provenienti dall’estero a sottoporsi a una quarantena di 14 giorni, rendendo pertanto impraticabile l’organizzazione di un Gran Premio per un singolo weekend. Il circuito di Melbourne per il secondo anno consecutivo non sarà quindi la gara di apertura della stagione, a causa della pandemia. In merito, è intervenuto l’idolo di casa Daniel Ricciardo. Il pilota australiano, in un’intervista al quotidiano locale The Age, ha dichiarato di essere “un grande fan del tennis” e spera nella “buona riuscita del torneo”, che potrebbe essere sfruttata come “modello” per applicare gli stessi tipi di protocollo per l’organizzazione del Gran Premio.

L’augurio di tutti i fans e non solo, è che tutto vada per il meglio e che l’Australia possa continuare anche quest’anno a deliziarci con i suoi grandi eventi sportivi.



Categorie:Sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: