Doc-Nelle tue mani

Doc-Nelle tue mani è una serie televisiva italiana, un medical dramma che non ha nulla da invidiare a produzioni straniere più famose.

Nelle 16 puntate di questa serie, trasmesse su RAI con casa produttrice Rai Fiction e Lux Vide, viene raccontata la vita e le vicende ospedaliere di Andrea Fanti (Luca Argentero), che dopo un incidente violento con il padre di un suo paziente, perde la memoria dei suoi ultimi 12 anni di vita.
Al suo risveglio il famoso e autorevole medico, il brillante primario Fanti è completamente cambiato, il suo mondo i suoi affetti sono mutati, e lui riesce a trovare un po’ di serenità solo all’interno dell’ospedale, ma ormai non più come capo della struttura ma da semplice ausiliario.
Ciò che colpisce e attira lo spettatore sono le vicende personali dei vari protagonisti, ognuno a modo suo nasconde un segreto o un amore, ma anche e sopratutto la voglia di imparare di conoscere e mettersi in discussione, tanto da farti sperare e vedere con occhi nuovi la categoria dei dottori.


La storia è liberamente tratta dalla vera vita del primario Pierdante Piccioni che al suo risveglio dopo un incidente stradale, che gli ha causato una lesione cerebrale, ha accusato un buco nero nella sua memoria di 12 anni della sua quotidianità.
Supporto da uno staff medico che si divide tra chi entra in empatia con il pazienti e chi cerca di mantenere un rapporto più professione come Giulia Giordano (Matilde Gioli), Andrea Fanti ricorda nelle sue valutazioni un po’ Gregory House (Hugh Laurie) in “Dr. House-Medical Division”, attento a quei particolari, anche personali, che possono confermare o mutare una diagnosi.

La serie TV è stata girata e cavallo dell’infezione COVID19, infatti le riprese sono iniziate nel settembre 2019 per poi bloccarsi momentaneamente nei mesi di marzo e aprile a causa dell’aggravarsi dell’epidemia, la produzione è ripresa poi agli inizi di luglio 2020 riuscendo a concludere la serie, e ufficializzando l’idea per una seconda stagione. Nella seconda parte della prima stagione un monologo contro la morte del dottor smemorato ha catturato l’attenzione: “tutti i libri che abbiamo letto, tutto lo studio, la pratica, la teoria, è servito tutto a guardarla in faccia e a dirle: non oggi! Non importa quanto siano disperate le condizioni del paziente. Non oggi!!” unendo milioni di spettatori, già provati dalla pandemia in essere, in hashtag #nonoggi in cerca di una speranza e un po’ di conforto.
Ma personalmente alla fine, quello che salta di più all’occhio in questa serie, e che scalda il cuore, è indubbiamente i dolce sorriso di Luca Argentero.

DOC. Nelle tue mani | Lux Vide S.p.A.


Categorie:Serie TV

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: