CAROLA: GRINTA E DETERMINAZIONE NELL’ARTISTA CHE C’È IN ME

Abbiamo con noi Carola, una giovane artista grintosa e talentuosa, piena di progetti, sogni e speranze. Conosciamola meglio.

Ciao Carola. Raccontaci di te. Chi è la persona Carola Negro e chi l’artista Carola? Ciao, è un piacere potermi raccontare un po’. Carola Negro è una ragazza molto semplice, timida e scrupolosa, sensibile ed empatica. Alcuni di questi aspetti del mio carattere li ritrovo tranquillamente nella me artista: l’empatia e la sensibilità mi accompagnano sempre, come anche la scrupolosità; forse Carola, artisticamente, è un po’ più determinata e grintosa, con un’autostima più consolidata e una consapevolezza maggiore delle sue capacità. Credo comunque che queste mie “due identità” siano complementari e si completino a vicenda.

Come ti sei avvicinata al mondo musicale? Nutrivi da sempre, dentro di te, questa passione? Sono cresciuta in un ambiente in cui la musica è sempre stata presente: i miei genitori ne sono appassionati, anche se non è il loro mestiere. È stato quasi spontaneo avvicinarsi al mondo musicale, ricordo che da piccola mi mettevo di fronte allo specchio e provavo a cantare le canzoni ascoltate in radio, a volte ci aggiungevo anche un balletto! Fu mia madre ad iscrivermi ad un corso di canto, ma ricordo che mi vergognavo molto di fronte al pubblico e per questo cantavo sempre nel coro e mai da solista. Decisi di smettere e di dedicarmi ad un’altra passione, quella per la pallavolo: ho giocato a livello agonistico per dodici anni, continuando comunque a cantare da autodidatta nella mia cameretta. Col tempo ho capito che per me cantare è un bisogno, così ho iniziato a partecipare ad alcuni concorsi locali e nazionali e ad esibirmi nelle serate live, rendendomi conto di quanto stare sul palco ed esprimere le mie emozioni attraverso la musica mi faccia stare bene.

Parlaci di Buco nero, il tuo ultimo singolo. Buco Nero è un brano scritto interamente da me, per questo credo mi rappresenti molto. È un testo venuto fuori spontaneamente, senza filtri: parla del mio sentirmi sbagliata, di ciò che forse “mi farebbe bene” per vivere con un po’ più di leggerezza. Ecco, è come se Carola artista “rimproverasse” Carola Negro persona, perché quest’ultima cerca di essere perfetta in ogni situazione e così facendo non riesce mai ad accettarsi. Il “buco nero” è dunque in questo caso un malessere psicologico in cui ci si sente rinchiusi. Questo brano è stato scritto durante la prima quarantena, in un periodo difficile in cui tutti abbiamo avuto modo di riflettere di più su noi stessi e sulla realtà che ci circonda: sono venute a galla tutte le nostre paure, le nostre insicurezze… per questo credo che chiunque possa rispecchiarsi nelle parole di questa canzone, perché ci sentiamo tutti un po’ rinchiusi in un buco nero da cui facciamo fatica a venir fuori.

Buco Nero è un brano molto più fresco rispetto ai singoli precedenti: Simone Giuri, colui che ha prodotto il brano, è stato capace di creare un sound perfetto, in cui il pop si fonde con la trap. Il singolo è distribuito dall’etichetta discografica Il Suono del Successo Music Production di Matteo Tateo.

Quanto è importante, per te, la creazione di un videoclip d’impatto che possa accompagnare la tua musica? Credo che un videoclip d’impatto possa aiutare molto il pubblico a conoscere l’artista non solo da un punto di vista musicale ma anche caratteriale e interpretativo, oltre che d’immagine: nel videoclip di Buco Nero, realizzato da Francesco Luperto ed Eleonora Carluccio, ho potuto esprimere al massimo le mie emozioni, attraverso gesti, espressioni facciali e movimenti, mostrando anche la mia determinazione e la mia grinta.

Cosa sogni per il tuo futuro artistico? Sogno di diventare una cantante affermata a livello nazionale, sogno di ascoltare le mie canzoni in radio e di sentirle cantare dai miei fan ad un mio concerto. Vorrei rendere la mia passione un vero e proprio lavoro e mi sto impegnando per far sì che questo accada. Non è facile, ma vale la pena provarci.



Categorie:D-Interviste, interviste, Musica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: