A un passo dalla fine – Dan Carlin

In inglese il titolo originale si traduce con “La fine è sempre vicina”. Detta così sembra un testo ancor più pessimistico… in realtà è un saggio realistico e stà al lettore trarne le proprie conclusioni.

Sinossi: Forse mai come in questo momento storico ci siamo trovati a riflettere, come individui e come società, sul problema più importante che possiamo immaginare: la sopravvivenza dell’umanità. In questo suo primo libro, Dan Carlin, il creatore di una delle serie di podcast più famose del mondo – Hardcore History – analizza alcuni dei momenti più complessi della storia dell’uomo per aiutarci a capire le sfide del presente e del futuro. Vivere in tempi difficili ci rende più forti? Come reagirebbe la società se venisse colpita da un’epidemia come quelle che hanno decimato la popolazione nel corso dei secoli? Gli esseri umani sono in grado di gestire le armi che hanno creato senza causare la propria estinzione? La tecnologia raggiungerà il picco delle sue capacità e comincerà a regredire? Il nostro mondo diventerà un cumulo di rovine che gli archeologi del futuro potranno scavare e studiare? Nessuno conosce le risposte a queste domande, ma nessuno riesce a porle in maniera avvincente come fa Dan Carlin: in un sapiente mix di conoscenze storiche, ipotesi ardite e magistrale storytelling che mette in connessione il nostro passato e il nostro futuro. Ispirato alla sua popolarissima serie di podcast, “A un passo dalla fine” analizza il modo in cui guardiamo alla Storia e a noi stessi e ci mostra come il nostro passato possa condizionare direttamente il nostro tormentato presente.


“Il nostro essere ottimisti o pessimisti sul futuro della nostra civiltà dipende dalla forza della nostra convinzione che gli esseri umani possano cambiare.”

Recensione:
Narra momenti apocalittici passati, dalle grandi epidemie agli incidenti nucleari.
Un libro attualissimo e di entusiasmante lettura, anche per il momento storico e karmico che stiamo tutti vivendo.
Un concentrato di nozioni e cultura storica.
Il volume analizza e accompagna il lettore in un viaggio tra i “potessi”, un viaggio tra i vari SE possibili nel futuro basandosi sulle conoscenze passate.
Si inizia dalla Natura. L’incontrastabile per eccellenza. Come il libro racconta:
“Perché c’è una forza più potente degli eserciti e che nessun patrimonio, per quanto ingente, può controllare: il clima.”
Da cui ne derivano siccità, carestie e conseguenti malattie

Un saggio che insegna ad imparare dal passato per essere coscienti nel futuro.
Una lettura per nulla pesante, il coinvolgimento è garantito dalla quantità di nozioni che si apprendono e di conseguenza accrescono l’interesse e la voglia di continuare a scoprire cosa ha in serbo l’autore.
Si narra di terremoti/eruzioni vulcaniche/tsunami, si narra del 1816, “l’anno senza estate”.
Si narra di epidemie, argomento ovviamente di altissimo interesse.
Si sommano carestie ed epidemie che conducono a guerre.
Si spiega l’eventualità di un crollo del sistema ed il suo insieme di cause. Molte cose devono funzionare contemporaneamente perché un sistema interconnesso sia efficiente, e un guasto in un punto può significare un cedimento in un altro.
Questo aspetto mi ha molto stupita e conduce a riflessioni di portata mondiale.
Un’analisi che smuove la gratitudine e solleva l’importanza del singolo individuo nell’intero sistema.

Quando si legge un saggio del genere ci si deve prendere il tempo per imparare. Il tempo per poter assaporare la conoscenza appresa.
Ho letto con fervore il cap. 6 “Il prologo di una pandemia.”
E poi,
il discorso sul nucleare è trattato ampiamente ed è quello che più mi ha infuso preoccupazione per il nostro futuro.

C’è tanto altro in questo volume che vi invito a scoprire, anche soltanto per propria cultura personale.
Da leggere!

Giudizio:
4/5

Visualizza immagine di origine


Categorie:Libri, Narrativa, Storico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: