Marion Zimmer Bradley, “Signora di Avalon”, Harper Collins Italia

Caillean, Dierna e Viviane: tre Somme Sacerdotesse di Avalon separate da secoli di storia ma unite da potenti legami in grado di trascendere le esistenze terrene. Potrà la loro conoscenza salvare la Britannia dalle incursioni dei nemici stranieri e riunire tutte le tribù celtiche sotto un unico capo?

SINOSSI: Vi sono luoghi dove i due mondi sono vicini tra loro come le pieghe di un drappo. Uno di questi luoghi è quello che gli uomini chiamano Avalon. Qui, nascoste dalle nebbie che separano il regno di Faerie dal mondo degli uomini, tre sacerdotesse dell’Isola Sacra preparano il terreno per l’avvento del difensore, il leggendario Figlio di Cento Re, l’uomo destinato a salvare la Britannia… Per Caillean, che è stata costretta a lasciare la Casa della Foresta portando con sé Gawen, giovane erede di una mitica stirpe reale, la salvezza non giunge attraverso la vittoria sui Romani invasori ma attraverso il più amaro dei sacrifici. Due secoli dopo Dierna, la nuova Signora di Avalon, è chiamata a fronteggiare un nuovo, crudele nemico venuto dal mare, e per salvare la sua gente dalle incursioni dei Sassoni deve guidare Avalon tra i burrascosi flutti della politica con forza, saggezza e amore. Eppure, quando la giovanissima Viviane viene convocata sull’Isola per essere iniziata agli antichi Misteri, la Britannia sembra irrimediabilmente perduta. Poi, però, i Druidi eleggono un nuovo Merlino, e tutto a un tratto il giorno in cui si compirà la profezia e il difensore tornerà per portare la pace in quella terra dilaniata dalle guerre non sembra più così lontano… Ambientato tra il 96 e il 452 d.C., Signora di Avalon, riproposto in versione integrale e nella nuova traduzione di Flavio Santi, ripercorre la storia dell’Isola Sacra, vero cuore della Britannia, a partire dai tragici eventi che concludono La Casa della Foresta e fino a quelli immediatamente precedenti ai fatti narrati nelle Nebbie di Avalon. E lo fa attraverso la vita di tre delle sue sacerdotesse più potenti: Caillean, Dierna e Viviane, la futura Signora del Lago, custode del santo Graal.

“Signora di Avalon” rappresenta il trait d’union fra il precedente “La casa della foresta” e “Le nebbie di Avalon”, romanzo conclusivo del ciclo di Avalon di M. Z. Bradley. Nonostante la storia possa comunque ritenersi indipendente, se ne consiglia la lettura dopo quella de “La casa della foresta” per poter apprezzare al meglio ogni collegamento fra i personaggi. M. Z. Bradley ci trasporta in un mondo magico e antico quanto la memoria dell’uomo, popolato dagli abitanti di Faerie e dai discendenti della nobile stirpe di Atlantide. Un mondo governato da precisi rituali che scandiscono il ritmo delle stagioni (e di conseguenza della vita stessa) e benedetto dalla Grande Dea e dal Dio Cornuto. Ma il volere degli Dei è un mistero agli occhi dei mortali e il fardello che le Somme Sacerdotesse recano sulle loro spalle non è affatto facile da sopportare.
“Signora di Avalon” è un romanzo evocativo, ricco di miti e leggende del mondo celtico, che rinasce in un nuova ed elegante veste firmata Harper Collins Italia. Anche dopo tanti anni, la sua bellezza non viene scalfita e questa inedita versione in traduzione integrale risulta ancora più affascinante e dettagliata delle precedenti. Le voci di Avalon riecheggiano tra le pagine, non si stancano mai di raccontare la propria storia e anche i lettori non possono fare a meno di rimanerne incantati ogni volta, ammaliati da quella terra sospesa fra il mondo reale e il regno di Faerie.

Voto: 5/5

Caterina Franciosi

Signora di Avalon


Categorie:Fantasy, Manga & Co, Libri

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: