“Fammi andare via” è il titolo del primo singolo in italiano del nuovo progetto di Marco Gray, in uscita in digitale e in radio a partire dal 13 novembre e accompagnato dal videoclip.

“Fammi andare via” è il titolo del primo singolo in italiano del nuovo progetto di Marco Gray (in precedenza lo aveva fatto con il progetto Marco e l’ape), in uscita in digitale e in radio a partire dal 13 novembre e accompagnato dal videoclip. Questa canzone, scritta dallo stesso artista italiano di base a Londra, è il secondo capitolo di una piccola trilogia iniziata con “Ten more times” (uscito a gennaio 2020 ascolta su SPOTIFY e GUARDA VIDEO), brano che ha riscontrato un grande successo in USA e in Gran Bretagna, con il debutto nella top 20 delle classifiche inglesi e il cui video ha superato 500 mila visualizzazioni.

Marco Gray, che i magazine inglesihanno definito il “Sam Smith italiano”, racconta così la storia dietro questo concept di tre brani: “Tutto inizia con ‘Ten more times’, il primo momento in cui si insiste a stare insieme con qualcuno con cui, per le più svariate ragioni, non si dovrebbe stare, e ci si promette di resistere per ancora dieci volte. Il secondo è, appunto, “Fammi andare via” che corrisponde al momento successivo, cioè quando quel distacco è avvenuto, e ci si ripete di non tornare indietro. Per questo motivo il ritmo di questo pezzo è molto più accelerato, perché spingo su quella velocità nel superare certe circostanze negative, uno scatto per darsi forza, per andare avanti, anche se a volte la ‘testa gira in tondo’, bisogna superare, alla ricerca di ‘una strada migliore’”.

“ ‘Fammi andare via’ doveva essere un pezzo interamente in inglese – spiega Gray – ma il richiamo del lockdown – trascorso in Italia – e la ricerca di molte cose in un periodo di grande riflessione per tutti, ha fatto prevalere con forza una mia scelta, tra l’altro criticatissima, di switchare verso l’Italiano. È un pezzo che ha messo in crisi il mio modo di lavorare e forse per questo oggi risulta uno di quelli che finora mi rappresenta maggiormente sia da un punto di vista stilistico che da quello dei suoni.” Il brano è stato prodotto tra Londra, con l’aiuto del produttore Emilio Merone, e Palermo, con l’aiuto dell’ingegnere del suono Gabriele Giambertone.

Ufficio stampa: Gabriele Lo Piccolo 



Categorie:Musica

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: