INDIPENDENZA ED AUTODETERMINAZIONE IN “TESTACODA”, IL NUOVO SINGOLO DELLA TALENTUOSA GRID

E’ disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali “Testacoda” (Artist Development Cosmophonix Production), il nuovo singolo della talentuosa Grid, pseudonimo di Fabiana Mattuzzi.

Ascolta su Spotify.

Il brano, scritto dalla stessa artista, racconta in maniera autentica la quotidianità di una giovane donna, infrangendo cliché, congetture ed etichette che, ancora oggi, ruotano intorno al sesso femminile.

«Come sarebbe a dire che vuoi la libertà e che pretendi un uomo che non ti tradirà?», controsensi tipici di un’epoca, la nostra, in cui spesso «Ci servono dei filtri per la normalità». Una normalità annebbiata, confusa: da una parte l’incertezza del futuro, dall’altra, il mondo illusorio confezionato dai Social, ben lontano dalla realtà. Normalità che però non va e non deve essere confusa con l’uniformarsi ad uno schema obsoleto, distante da ciò che siamo, da ciò che ci appartiene: «E tu che ancora provi a dirmi di non correre ed io che quando mi accontento rischio di impazzire»; «Che un po’ mi sento stupida se cerco la felicità»; frasi che evidenziano il desiderio di evadere da quelle situazioni, da quei quadri disegnati da altre mani, che troppo spesso intrappolano l’identità dei giovani di oggi, i loro sogni, i loro obiettivi.

E Grid risponde, senza troppi giri di parole, urlando al mondo «Voglio un testacoda, una vita in testacoda» e con la consapevolezza che «Un po’ mi sento l’unica che poi sa bene dove andrà, nonostante il testacoda, al traguardo in testacoda».

Un invito in musica ad essere noi stessi, a mostrarci per ciò che siamo e non per quello che altri – genitori, amici, società -, vorrebbero che fossimo.

Bella, risoluta e grintosa sono solo 3 aggettivi che descrivono Grid, un’artista che non si lascia intimorire dalla forte presenza dei colleghi uomini all’interno del panorama discografico italiano, ma che, anzi, fa del proprio essere donna una marcia in più per raccontare, attraverso la musica, i suoi pensieri. Un’urgenza espressiva che ben si coniuga ad un Pop fresco ed accattivante, culla ideale per la sua voce che, proprio come lei, riesce ad essere dolce e potente al tempo stesso.

Ad accompagnare il singolo, da venerdì 30 Ottobre, il videoclip ufficiale, diretto da Peter Marvu e girato all’autodromo Enzo e Dino Ferrari (autodromo di Imola), con un evidente e voluto richiamo allo stile anni ’80, tra moto da corsa e coreografie spettacolari. La clip traspone in immagini l’intenso significato del testo, che ad un primo ascolto può apparire leggero, anche grazie al sound fluido e decisamente orecchiabile, ma che ad un’analisi più attenta mette in risalto tematiche importanti e per nulla scontate.

«Questo brano – racconta Grid – mi appartiene moltissimo, perché ho deciso di mettermi veramente a nudo, parlando senza maschere di quello in cui credo, di quello che sento dentro e di come vedo il mondo di oggi. E’ come se fosse una mia autobiografia in musica; raccoglie i pensieri dei miei 19 anni di vita».

Nonostante la giovane età, Grid mostra una notevole maturità autorale ed una chiara direzione artistica, messa in luce anche nel precedente singolo, “Splash” (feat. Hugo Marlo), un brano estivo e frizzante – accompagnato dal videoclip ufficiale, sempre diretto da Peter Marvu e visibile qui – in cui, con femminilità, eleganza e sensualità, si mostra come una donna determinata e consapevole, una donna che sa cosa vuole, ben distante da quell’immaginario – purtroppo – ancora troppo radicato, che vede la figura femminile come mera ombra dell’uomo, anche e soprattutto sul fronte della realizzazione professionale, percepita ancora da molti come prerogativa maschile.

MUSIC & MEDIA PRESS



Categorie:Musica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: