Paolo Piccoli, Il tocco del pianista, Ciesse Edizioni

Un thriller intenso e appassionante, con un criminale d’eccezione: il Pianista.

SINOSSI: All’alba del terzo millennio, alla storica e variegata criminalità dell’Europa occidentale, si aggiunge un’ondata di nuovi barbari che, grazie alla caduta della Cortina di ferro e non solo, si fondono e talvolta rimpiazzano la delinquenza autoctona. Molti di questi sono disperati allo sbaraglio, ma vi sono anche bande d’élite ben organizzate, dove il confine tra malavita ed “esodati” delle estinte agenzie di spionaggio è molto labile. Una delle star di questa nuova generazione è il Pianista, chricalcando il mito, in chiave attualizzata, dell’imprendibile Fantomas, punta al colpo del secolo. L’ispettore Lagrange gli dà la caccia deve districarsi tra intricati depistaggi, ma è pronto a cogliere l’errore che gli permetta di catturarlo.
Il romanzo trae spunto da fatti di cronaca realmente accaduti e si riallaccia idealmente con i gruppi criminali che sono recentemente venuti alla ribalta, come la “banda delle Pantere rosa” o quella ancora anonima del miliardario furto di gioielli nel castello di Dresda a fine novembre 2019.

Il Pianista, novello Fantomas dei giorni nostri, è un noto criminale di grande rilievo nel mondo della malavita e che ora ha deciso di giocarsi il tutto per tutto: portare a termine il colpo più importante della sua vita. Ma l’ispettore Lagrange gli sta alle costole ed è intenzionato ad arrestarlo e a porre fine alle sue azioni criminose una volta per tutte, anche se questo significherà rischiare grosso.
Con “Il tocco del pianista”, Paolo Piccoli firma un romanzo dalla trama complessa e ricca di colpi di scena, con un intreccio di eventi ordito in maniera magistrale. L’autore riporta con estrema cura e ricchezza di dettagli aspetti anche poco conosciuti del mondo della criminalità organizzata internazionale, del mondo investigativo e di quello informatico, soprattutto per quanto riguarda dark web e sistemi di hackeraggio. Attraverso le voci e i diversi punti di vista dei propri personaggi, ben caratterizzati e caratterizzati da tratti distintivi unici e singolari, Paolo Piccoli dà vita ad un romanzo corale per far sì che i lettori possano apprezzare e ammirare ogni lato della medaglia, sia quello dei “buoni” sia quello dei “cattivi”. Anche lo stile utilizzato ricalca alla perfezione il genere del romanzo: crudo ed essenziale ma allo stesso tempo in grado di creare vere e proprie istantanee delle scene descritte grazie al sapiente uso di piccoli ma fondamentali dettagli inseriti a regola d’arte durante la narrazione.
Fin dalle prime pagine, “Il tocco del pianista” si rivela essere un thriller mozzafiato con personaggi d’eccezione (basti pensare al solo binomio Pianista vs Lagrange), perfetto per tutti gli appassionati di crime stories moderne e ricche di spunti e tematiche attualissime.
Voto: 4/5

a cura di Caterina Franciosi




Categorie:Fantasy, Manga & Co, Libri

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: