Sara Recordati, Tigri di carta, Mursia

“Tigri di carta” di Sara Recordati è il romanzo vincitore della IV edizione del Premio Letterario RTL 102.5 e Mursia Romanzo Italiano.

SINOSSI: Tre fratelli milanesi, Michele, Eugenia ed Ettore e la storia della loro famiglia. Le vicende del passato s’intrecciano con quelle del presente, nel quale Michele è un medico ortopedico di successo con una bella moglie e due figli. Eugenia invece è single e tenta disperatamente di perseguire la carriera universitaria, con tutte le difficoltà del mondo accademico italiano. Ettore, infine, vive la precarietà dei tempi ed è alle prese con l’accettazione della propria omosessualità. Quando Michele, apparentemente il più realizzato dei tre, perde la testa per Anna, una collega appena conosciuta, il suo mondo entra in crisi: le certezze vacillano e con lui quelle di tutta la famiglia, finché i segreti del passato verranno a galla facendo cadere il castello di carte.

Nel 1946, il futuro Presidente della Cina Mao Tse Tung rilasciò una dichiarazione alla giornalista americana Anna Louise Strong in cui affermava che: “Tutti i reazionari sono tigri di carta. Apparentemente sono terribili, ma in realtà non sono poi tanto potenti”. Ed è proprio su questa espressione che Sara Recordati impernia il suo romanzo omonimo, “Tigri di carta”. Opera vincitrice della IV edizione del Premio Letterario RTL 102.5 e Mursia Romanzo Italiano, “Tigri di carta” esplora le vicende di una famiglia italiana del milanese odierno, una famiglia che si ostina a vivere dietro apparenze e bugie pur di mantenere intatto il “castello di carte” che si è costruita con tanta fatica nel corso degli anni. Giulia, soprattutto, l’anziana madre di Eugenia e Michele, non vuole arrendersi al tempo che passa e continua a mostrarsi algida e perfetta nonostante la sua famiglia
stia ormai cadendo lentamente a pezzi davanti ai suoi occhi. Anche Michele, marito integerrimo e medico di successo, tenta di continuare a nascondere la polvere sotto al tappeto, fino a quando l’incontro con Anna, la nuova e bellissima collega, sconvolgerà il mondo che si è creato attorno come un bozzolo e dovrà fare i conti con tutto ciò che ha negato per una vita intera, in primis l’esistenza dei suoi fratelli minori Eugenia ed Ettore.

Sara Recordati esplora con maestria luci e ombre di una famiglia all’apparenza come tante. Con il suo stile diretto e vivace, l’autrice scende nell’animo di ciascuno dei suoi personaggi, adottando di volta in volta punti di vista differenti e creando un’opera toccante e coinvolgente. Il coro delle voci dei suoi protagonisti si leva sempre più alto e potente, fino a raggiungere il climax e a trasformarsi in un disperato grido d’aiuto. Dopo un’intera esistenza trascorsa a nascondersi dietro una facciata di menzogne, ora è giunto il momento di abbattere ogni muro e gettare ogni maschera, ogni “tigre di carta”. Per poter sopravvivere, sarà necessario aggrapparsi gli uni agli altri con rinnovata sincerità e rivelarsi per ciò che si è realmente.
Sara Recordati ci conduce in un viaggio emozionale, tra bugie e verità, tra passato e presente, dando vita a personaggi vividi e reali in cui ogni lettore potrà – almeno in parte – riconoscersi e ritrovarsi.

Voto: 5/5

a cura di Caterina Franciosi

9788842562849



Categorie:Libri, Narrativa, Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: