Golf – Phelps, Curry, Nadal: campioni nei loro sport con un talento “green” in comune

A volte essere una star nel nuoto, nel basket o nel tennis non basta. La lista di campioni sportivi con una passione per il golf è considerevole, ma in pochi riescono ad avere successo sui campi “green” oltre che nello sport in cui eccellono.

È il caso di Michael Phelps che, non contento delle 28 medaglie olimpiche conquistate nelle vasche da nuoto, si è messo in cerca di altre sfide, dedicandosi assiduamente al golf. Sforzi premiati nel 2012, quando al Dunhill Links Championship realizzò un colpo da 50 yard, premiato come “Shot of the Day”.

Non è stato da meno il cestista NBA Stephen Curry, che nel 2017 esordì in un torneo di golf professionistico: all’Ellie Mae Classic, l’asso dei Golden State Warriors, considerato uno dei migliori tiratori della storia dell’NBA, ha concluso in 148ª posizione, classificandosi sopra a ben 6 golfisti professionisti. Un talento confermato recentemente durante la quarantena, quando il cestista americano ha sfoderato tutta la sua precisione nell’imbucare palline da golf dentro casa, tramite un video postato su Instagram.

Infine, impossibile non citare Rafael Nadal, che aveva dimostrato un’affinità con i campi in erba già dal 2008, quando vinse i suoi primi tornei ATP di tennis su quella superficie. La pausa tennistica indotta dalla pandemia ha spinto il vincitore di 19 Slam a dedicarsi maggiormente a quella che è la sua seconda passione dopo il tennis: il golf, definito da lui stesso durante una live su Facebook come “uno sport sociale e rilassante” e che gli permette quindi di trascorrere molto tempo con famiglia e amici.

Ma la sua voglia di competizione ha portato Rafa a partecipare lo scorso mese all’Hexagonal Circuit Golf a Maiorca, dove è riuscito ad abbassare il suo handicap – il vantaggio assegnato ai giocatori dilettanti per competere alla pari con i più esperti – da 1,5 a 0,5. Valore ulteriormente diminuito a 0,4 grazie alla quarta posizione ottenuta all’Absolute Balearic Golf Championship. Addirittura il tennista di Manacor si trovava in testa alla classifica a seguito di un’ottimo punteggio conquistato alla buca 10 dell’ultimo round, compromesso da una serie di errori nel finale.

Un’impresa sfiorata per il 34enne spagnolo che ancora una volta si rivela un campione poliedrico e super-competitivo. Magari un giorno lo vedremo gareggiare a livello professionistico, insieme a un altro fenomeno come Stephen Curry, che sa già come si fa.



Categorie:Sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: