Lea Landucci: Quando scrivo il più delle volte improvviso, esattamente come faccio sul palcoscenico

Se state cercando su Instagram un profilo da seguire che sia divertente, ironico, che parli
di libri e di alcune questioni legate all’editoria, ho il nome giusto che fa per voi:
chicklit.italia. Questo profilo è di Lea Landucci, una simpaticissima ragazza che mi ha
conquistata fin da subito per il suo accento toscano e quel modo teatrale di raccontare le
sventure quotidiane nelle sue stories, e non a caso è proprio un’attrice di professione. Lea ha da poco pubblicato “Mai una gioia: amori e altri inciampi” che ovviamente è un genere chick lit, su Amazon. Vi lascio la trama.

Cristina ha trent’anni, vive a Firenze ed è una investigatrice digitale: scopre tutto su tutti analizzando i loro profili sui social network! È tanto competente e brillante sul lavoro,
quanto imbranata e sfigata nel resto della vita. Ha una madre insopportabile, un padre
insicuro, e le sue migliori amiche vivono a centinaia di chilometri da lei. Il suo ex l’ha lasciata un anno fa con un SMS, il giorno di Natale, e da allora si sente dannatamente
sola, anche se non lo ammette. Si barcamena tra la sua “mania dei maniaci”, la sindrome
da parlata non supervisionata e la propensione all'innamoramento istantaneo (non
ricambiato). L’apoteosi del mai una gioia. Ma quest’anno ha deciso che sarà il suo anno!
Ridurrà a zero le aspettative e si godrà tutto ciò che arriva, con assoluta leggerezza!
Applicherà alla lettera le “regole per la perfetta seduttrice”: puntare, sedurre, colpire e
abbandonare. Tutto chiaro. Forse.

lea landucci 3

Com’è nata l’idea di “Mai una gioia”?
Volevo raccontare di un personaggio femminile molto intelligente ma pasticcione, di un
percorso che fosse incentrato nell’amore per sé stessi prima che per “un uomo”, di una
crescita personale che portasse la protagonista a crescere e a capire i veri valori della vita.  Il tutto condito da una buona dose di ironia che, come sai, nella mia vita non manca mai.

Quanto ti senti Cristina, e in quali situazioni?
Poco. In realtà a differenza sua ho (quasi) sempre avuto fortuna in amore. Come lei ho
avuto un discreto successo nei vari lavori che ho intrapreso nella mia vita ma, a differenza sua, non ho mai provato una amicizia meravigliosa come quella che la lega alle co- protagoniste Sabrina e Daniela. Quello che mi accomuna a lei è la città di origine, la laurea e l’ansia perenne in vivo, per il resto siamo due poli opposti.

lea landucci 1

Hai mai applicato anche tu come Cristina le regole della perfetta seduttrice?
MAI! Non ho mai avuto avventure da una notte e, se ricordo bene, non ho mai fatto la
prima mossa in ambito sentimentale. Ogni volta che ho iniziato a uscire con un ragazzo ho finito per fidanzarmici e per trasformare il tutto in qualcosa di moooolto serio!

L’esperienza di attrice ti è servita in qualche modo per scrivere il romanzo?
Assolutamente sì, soprattutto quella da drammaturga e regista. La gestione, la costruzione e la logica dei miei personaggi si basano sugli strumenti teatrali che ho acquisito nel corso della mia carriera, così come la consequenzialità e la propedeuticità degli eventi. La mia scrittura è basata per un buon 70% sui dialoghi, altra caratteristica dalla matrice fortemente teatrale. Inoltre, quando scrivo il più delle volte improvviso, esattamente come faccio sul palcoscenico. Mi piace dire che il testo è più figlio della mia tastiera che di una progettazione programmata dell’intreccio e degli eventi.

lea landucci 2

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Sto scrivendo uno spin-off di “Mai una gioia” nel quale la protagonista è una del trio delle amiche per sempre.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Vedere un mio libro sullo scaffale di una libreria: sarebbe bellissimo!

Grazie Lea per la gentile disponibilità e ti auguro di esaudire tutti i tuoi sogni.
Un caro saluto a tutti i lettori di Lifefactory Magazine.



Categorie:Autori, interviste, Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: