“I racconti del disagio” di Luca Maletta

La collana dattiloscritti è una curiosa novità ideata della casa editrice Caravaggio; in questa collana, infatti, le pubblicazioni vengono presentate come veri e propri manoscritti preparati a macchina che contengono appunti, cancellazioni, disegni e macchie di caffè, e cerchi fatti in fase di revisione.

A te che, leggendo questo libro, sentirai di rispecchiarti in un disagio.

Sinossi: trentaquattro storie: frammenti in movimento, dattiloscritti, riletti, annotati e illustrati – offrono al lettore uno spaccato eterogeneo di umanità. Donne, uomini, ragazzi e anziani tenuti assieme da un unico denominatore comune: il desiderio di essere compresi, di non essere lasciati soli nella sofferenza. Ogni racconto è un’immersione asfissiante nelle profondità umane; emozioni differenti tra loro eppure simili, come i riflessi distorti della stessa immagine riprodotta all’infinito da due specchi messi a confronto. «Non sapeva perché fosse incapace di confessare i risentimenti e le frustrazioni che covava finendo per avvelenarsi e per avvelenare pure i fogli – né sapeva, poi, come esprimere i bisogni, e i sentimenti, come confessare i propri sogni e come aprirsi. Non sapendo come dire queste cose… Le scriveva.»

Sebbene di primo acchito possano sembrare fastidiose, nella lettura, queste segnalazioni non disturbano e la scrittura riporta a un senso di antico.

A inaugurare la collana è uno scrittore promettente, Luca Maletta, e i suoi racconti del disagio, una serie di scritti che scavano nelle profondità oscure dei personaggi che vengono presentati; personaggi oppressi dalle persone con cui hanno a che fare, schiacciati da una vita troppo stretta, in preda a un disagio in cui i lettori si riconosceranno. Se lo scopo dell’autore era appunto far provare le stesse sensazioni di un disagio soffocante, c’è riuscito in pieno.
Alcuni racconti, 34 in tutti, sono diversi tra di loro per lunghezza e storia, benché il filo conduttore sia il medesimo. Ammetto di aver apprezzato di più quelli approfonditi, ciò non toglie che la pubblicazione sia di pregio, sebbene in ognuna non ci si debba aspettare un lieto fine. Tra le pagine troviamo una ragazzina vittima di un bullismo perpetrato dai suoi compagni e dagli insegnanti; una donna in preda alla stanchezza e ridotta al ruolo di serva dalla sua stessa cerchia familiare; una ragazza la cui personalità è prigioniera del proprio ragazzo; una famiglia affamata che si trova ad arraffare gli avanzi; una ragazza che non riesce a dimenticare l’ex fidanzato; il disagio di un abbraccio non voluto; un uomo oppresso da un lavoro che non lo soddisfa; un’anziana con un percorso già ultimato; il sentirsi come un pesce fuor d’acqua e il non riuscire a tirarsi fuori da un pozzo.
Come ho specificato, la lettura è scorrevole e ben scritta, ed è di certo una pubblicazione originale. Lo consiglio a chi apprezza sentirsi un tutt’ uno con ciò che legge, anche in poche righe.

 

Biografia: Luca Maletta, nato a Roma nel 1993, è scrittore e artista. Ha conseguito la laurea triennale in Scienze della Comunicazione presso La Sapienza di Roma (con una tesi sulle opere di Faulkner) e ha tenuto seminari sia presso alcuni licei che all’università. Dopo aver partecipato, a diciannove anni, al primo talent televisivo per scrittori (Masterpiece, Rai 3, 2013), è stato coautore del Goal più bello: manuale di fairplay e nel 2018 ha pubblicato su Amazon il suo primo romanzo, Quindici milioni di parole.

 

I racconti del disagio - Luca Maletta - Libro - Mondadori Store



Categorie:Libri, Narrativa, Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: