Vigdis Hjorth – Eredità

Una casa, una famiglia e un segreto da nascondere. Un’eredità difficile da accettare.

SINOSSI: Quattro fratelli. Due case a picco sul Mare del Nord. Un dramma familiare sepolto nel silenzio da decenni. Tutto comincia con un testamento. Al momento di spartire l’eredità fra i quattro figli, una coppia di anziani decide di lasciare le due case al mare alle due figlie minori, mentre Bård e Bergljot, il fratello e la sorella maggiori, vengono tagliati fuori. Se Bård vive questo gesto come un’ultima ingiustizia, Bergljot aveva già messo una croce sull’idea di una possibile eredità, avendo troncato i rapporti con la famiglia ventitré anni prima. Cosa spinge una donna a una scelta così crudele? Bård e Bergljot non hanno avuto la stessa infanzia delle loro sorelle. Bård e Bergljot condividono il più doloroso dei segreti. Il confronto attorno alla divisione dell’eredità sarà l’occasione per rompere il silenzio, per raccontare la storia che i familiari per anni hanno rifiutato di sentire. Per dividere con loro l’eredità – o il fardello – che hanno ricevuto dalla famiglia. Per dire l’indicibile. Premiato dai librai norvegesi come miglior libro dell’anno, in vetta alle classifiche di vendita per mesi, osannato dalla critica internazionale, Eredità è il romanzo con cui la norvegese Vigdis Hjorth ha raggiunto la fama mondiale. Lirica riflessione sul trauma e sulla memoria, è al tempo stesso il furioso racconto della lotta di una donna per la sopravvivenza.
Una pesante eredità grava sulle spalle di Bergljot. Da anni ha chiuso ogni rapporto con i genitori e le sorelle, proprio come ha fatto anche suo fratello Bård, ma al momento dell’apertura del testamento di famiglia è costretta a scoperchiare dolorosi ricordi e indicibili rivelazioni. Il suo passato e il suo dolore mai sopito tornano a galla: questa volta Bergljot è decisa a cambiare tutto. Per sempre. Vigdis Hjorth, autrice rivelazione del panorama norvegese, tratteggia con maestria un superbo dramma psicologico e famigliare. Personaggi intensi, scenari lontani ed evocativi, traumi profondi e mai superati sono solo alcuni degli ingredienti di questo romanzo. Ciò che colpisce è il suo essere vero, reale, autentico. La storia è così potente che sembra quasi tuonare ed emergere con prepotenza dalle pagine. La voce di Bergljot, la protagonista, si leva alta e forte, decisa a combattere e a sconvolgere il precario equilibrio nel quale la sua famiglia si è ostinata ad imprigionarla per anni. Dall’oscurità e dall’oblio emergono così segreti
indicibili e tragici. Vigdis Hjorth è maestra nel creare un senso di attesa e di angoscia sottesa per l’intero romanzo: il suo stile è magnetico, potente, estremamente incisivo. Non lascia tregua al lettore. L’autrice analizza con freddezza e lucidità ogni istante e ogni pensiero della protagonista, alternando passato e presente e dedicando grande spazio a lunghe sequenze psicologiche. Numerose sono le citazioni di alcuni fra i più grandi maestri della psicanalisi, come Freud e Jung.
Eredità è un romanzo indimenticabile, toccante. Si fa largo nel cuore dei lettori, li scuote e li lascia senza parole, avvincendoli fino alla fine in un crescendo ininterrotto di traumatiche rivelazioni.

 

Voto: 5/5
a cura di Caterina Franciosi

Eredità | Vigdis Hjorth | Fazi Editore

 



Categorie:Libri, Narrativa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: