Angela – Vigile del fuoco: : il mio lavoro è un meraviglioso “viaggio”

Life Factory Magazine per la rubrica LifeDonna ha intervistato alcune donne in uniforme. Oggi leggiamo l’intervista ad Angela vigile qualificato del corpo dei Vigili del Fuoco.
IMG_20190719_190028_207
-Da cosa è nata la sua scelta di diventare Vigile del fuoco:
Tutto è iniziato per orgoglio, si perché il mio ex fidanzato (già vigile del fuoco) riteneva che questo lavoro non fosse propriamente adatto a noi donne per via delle disparità tra i sessi che tutti tristemente conosciamo e così, quando poi la nostra storia terminò, presa un po’ da quel senso di rivalsa che nutrivo nei suoi confronti e dalla ferma convinzione che non avrei voluto cedere al rimpianto di non averci mai quanto meno neanche provato, ho tentato il tutto per tutto salvo poi stupirmi dell’esito ottenuto perché infondo un po’ di timore lo avevo.
-I sacrifici, gli studi e l’addestramento che ha fatto per raggiungere questo obiettivo:
Sacrifici? Non li reputo tali perché non c’è cosa più bella e appagante del veder crescere giorno dopo giorno la consapevolezza che ti porterà, con duro lavoro e studio, alla realizzazione di un sogno perché essere un vigile del fuoco è tutto o perlomeno lo è per persone che come me hanno sempre creduto nei valori di questa divisa.
20181127_080352
-La sua famiglia l’ha incoraggiata e sostenuta in questa scelta:
Inizialmente non ho detto niente a nessuno perché volevo prima vedere se con le mie forze ce l’avrei fatta e anche un po’per scaramanzia, poi però la gioia era talmente incontenibile che non ho potuto fare a meno di condividerla e chiaramente ognuno dei miei familiari hanno poi giocato un ruolo importante affinché io avessi la forza di affrontare questo “viaggio”, questo meraviglioso “viaggio” in cui tra l’altro incontri colleghi destinati ad essere tuoi fratelli.
-Perdurano i classici stereotipi verso una donna in uniforme?
Purtroppo si, inutile dire il contrario ma la società in cui viviamo impone alle volte schemi difficilmente superabili per molti di noi. C’è gente che ancora si stupisce nel vedere una donna vigile del fuoco perché molto più facile vedere una donna poliziotto o carabiniere o della marina militare piuttosto che finanziere, forse questo è dettato
dal fatto che il lavoro del vigile del fuoco è un po’ più “sporco” passatemi il termine, intendo dire che per necessità ti vedi costretto a ricorrere a lavori manuali in condizioni a volte estreme e che richiedono forza e resistenza come pochi altri lavori, pensiamo agli interventi durante un alluvione, un terremoto o un incendio piuttosto che un incidente stradale.
-Negli ultimi anni sono aumentati i casi di femminicidio; Life Factory Magazine sostiene alcune associazioni in difesa della donna contro questi atti esecrabili. Quali passi possiamo indicare per uscire da questo tunnel e come possiamo aiutare queste donne che il più delle volte non trovano il coraggio di alzare la testa:
Le parlo con tutta onestà e non mi vergogno nel dirle che anche io sono stata vittima, se pur in maniera lieve, di questo tipo di soprusi da parte di un uomo e le posso con altrettanta coscienza dire che il timore prende il sopravvento e in questo caso il fattore psicologico la fa da padrone perché ti portano a essere convinta che la “sbagliata” sia tu ed è questo a volte che impedisce la parte lesa a chiedere aiuto e se il primo passo verso la salvezza è proprio quello, venire a mancare la consapevolezza che effettivamente non puoi farcela da sola è lo sbaglio più importante che si possa fare.
Per cui io dico
“gridate” ragazze la vostra sofferenza, ditelo, ad un amica, un familiare, le autorità perché stare nel silenzio può solo che peggiorare la nostra condizione di “recluse” e “vittime” e nessuno di questi “mezzi uomini” vale il nostro rispetto di donna e la nostra dignità, nessuno neanche quello che fa più paura.
Life Factory Magazine vi ringrazia del tempo dedicato e le sue parole.
20190820_


Categorie:D-Interviste, Girl power, La FORZA, Senza categoria

1 reply

  1. Bella intervista. Le donne… quelle vere

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: