La piccola boss

Buona giornata a tutti carissimi lettori. Finalmente si sta avvicinando giugno e la voglia di andare al mare sale di giorno in giorno. Tra le pause non è detto che non mi metta a guardare dei film. Questo è l’ultimo che ho visto e devo dire che mi è piaciuto davvero un sacco.

TRAMA: La Piccola Boss, il film diretto da Tina Gordon Chism e Joshua Aaron Stringer, racconta la storia di Jordan Sanders, capo prepotente di una grande azienda che, quando le pressioni dell’età adulta diventano troppo grandi da sopportare, ha la possibilità di tornare ad essere magicamente una ragazzina di tredici anni, trovandosi nelle condizioni di ripensare e rivivere alcuni momenti del suo passato.

Un film adatto a tutti, dal quale sia ragazzi che adulti possono trarre un insegnamento o forse anche più.

Jordan è un capo veramente esigente e molto autoritario. Non lascia esprimere gli altri, la sua parola è sempre l’ultima, deve avere sempre ragione lei e tutto quello che fa o dice deve essere interpretato come perfezione.

Inizialmente avrei voluto strangolarla. I suoi dipendenti la temono più di ogni altra cosa e quando arriva nell’azienda tutti tornano ad essere dei burattini, guidati e gestiti dal capo supremo.

Ha un sacco di privilegi e adora che siano tali. Il timore e la paura sono degli “ottimi indici”. Ottiene sempre ciò che desidera e maltratta persino la sua assistente.

3[1]

oWXCYGzS.jpg_jpg_750x400_crop_q85[1]

Ma la sua ascesa viene fermata grazie ad una piccola bambina di tredici anni che desidera che lei potesse tornare a quell’età. Lo fa per proteggere l’assistente di Jordan, poichè ha un animo gentile, dolce e sensibile.

Così di punto in bianco Jordan si trova intrappolata nel corpo di una tredicenne e si ritrova a vivere nuovamente l’incubo della scuola.

Viene affidata alla propria assistente, che sarà costretta a farle da baby- sitter sino a che non fosse tornata adulta.

coverlg[1]

Lei in quel periodo venne bullizzata e tutt’ora gli pareva di dover rivivere quell’incubo.

Appena mette piede a scuola ritorna il suo passato a tormentarla. Ma lei adesso ha una nuova mentalità. Quindi si trova ad aiutare altri ragazzi che si ritrovano ad affrontare la sua stessa situazione ma loro sono molto diversi rispetto a lei.

Comincia ad atteggiarsi a grande persona ma arriva a capire che…

la-piccola-boss_3-1024x683[1]

la-piccola-boss-trailer-italiano-della-commedia-con-regina-hall-e-marsai-martin-2[1]

Che cosa mi ha insegnato questo film? La facilità con cui si ricorda il passato è davvero straordinaria. In modo particolare la nostra attenzione si focalizza su eventi che ci hanno condizionato la vita in modo negativo. Da lì cominciano ad insorgere ansie, paure, preoccupazioni.

Ognuno di noi deve riuscire ad andare avanti a vivere la vita come un fanciullo, nell’innocenza più pura.

GIUDIZIO: ⭐⭐⭐⭐⭐

 

untitled

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.