GIAN MARIA SAINATO: TRA GLI INFLUENCER ITALIANI PIÙ CONOSCIUTI

Gian Maria Sainato, tra gli influencer italiani più conosciuti, è indicato da moltissimi, su Instagram, come uno dei ragazzi più belli e affascinanti attivi sui social media. È apparso, nonostante la giovane età, su alcune delle più prestigiose copertine di riviste al mondo come: Vogue Italia, GQ, da Vogue Germania, Vogue America, New York Time Fashion e altre.

  • Ciao Gian Maria e benvenuto in LifeFactory. Puoi raccontarci qualcosa di te? Come hai iniziato questo mestiere?

Ciao Daniela, volevo ringraziarti per l’occasione di fare due chiacchiere con voi di LifeFactory, è un piacere per me. Certo, per chi non mi conoscesse, sono Gian Maria Sainato, 25 anni (compiuti recentemente) e vivo a Milano. Le mie passioni, oltre che il mio lavoro, sono: la moda, lo stile di vita, i viaggi, la bellezza (intesa come prendersi cura del corpo), e il design d’interni. Tutte passioni che condivido quotidianamente con le tante persone che mi seguono sui miei canali social, soprattutto su Instagram. Sono nato e cresciuto nel cuore del Cilento, a Sapri, ma trapiantato a Milano a 17 anni, dove ho iniziato a lavorare come modello fino a qualche anno fa, quando la mia professione di modello si è convertita prima come fashion blogger e poi ad oggi a digital content creator, comunemente conosciuta come digital influencer (o influencer).  Ho iniziato questo mestiere circa 6 anni fa, all’inizio proprio della nascita dei bloggers, di fatti io ho iniziato con un blog, che poi si è spostato negli anni successivi (prima man mano e poi completamente) sui social, fino ad oggi dove continua ad essere tutto sui social.

  • Qual è la cosa più bella del tuo lavoro?

Viaggiare, che purtroppo al momento non è possibile, ma non smetto di fissare il planisfero che ho sulla parete del mio ufficio, a casa. C’è ancora tanto spazio libero (e quindi posti da visitare) da puntellare!

  • Come in tutte le cose, ci sono i pro e i contro. Quali sono i contro del tuo lavoro o le difficoltà, se ce ne sono state e ce ne sono, che affronti?

Non ci sono molti contro, ad essere sincero. Forse, a volte, le critiche possono essere dure, quello sì. Questo è uno degli aspetti che non mi piacciono, ma soprattutto a causa degli haters, che pongono critiche che non sono (quasi) mai costruttive.

  • La tua famiglia cosa pensa del tuo lavoro? Ti sostiene?

Ci è voluto tempo prima che capissero di cosa effettivamente trattasse il mio lavoro e soprattutto come funzionasse. Ora, finalmente, grazie anche alla forte attenzione mediatica che ha la categoria degli influencers, lo hanno ben capito e mi supportano. Prima non avendolo capito per un po’, erano dubbiosi, ma è giustamente comprensibile per una famiglia che guarda con attenzione il futuro del proprio figlio, soprattutto appena finiti gli studi.

  • Hai mai incontrato concorrenza sleale o persone scorrette, nel tuo percorso?

Persone scorrette no, almeno credo, forse non me ne sono mai accorto? Potrebbe darsi. Concorrenza sleale sì, il mondo degli Influencers cresce sempre di più e alcuni non hanno un modus operandi professionale, rischiando di mettere in cattiva luce l’intera categoria. D’altra parte, brand e agenzie sono sempre più specializzati nella ricerca dei giusti influencers per le campagne e questo mi fa davvero piacere perché aiuta a far lavorare tutti con professionalità.

img_1146.jpg

Grazie per questa intervista, Gian Maria. Alla prossima!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.