Marika Costabile: ho sempre saputo cosa rispondere alla domanda “cosa vuoi fare da grande?” “L’attrice”

Abbiamo il piacere di intervistare Marika Costabile. Marika, giovane attrice, arriva sul grande schermo nel 2018 come protagonista femminile della black comedy di Frank Matano. Sul piccolo schermo, invece, si fa apprezzare nella serie tv di successo I Bastardi di Pizzofalcone dove interpreta per due stagioni, fino al 2019 Chanel, la vicina di casa di Alessandro Gassmann. Ad inizio 2020, viene presentato all’international Film Festival di Rotterdam il film “Rosa pietra stella” con Ivana Lotito e Ludovica Nasti, dove Marika prende parte con un piccolo cameo. Nel marzo 2020, torna al cinema con la commedia romantica “7 ore per farti innamorare” di Giampaolo Morelli accanto a Serena Rossi e Diana Del Bufalo. Attualmente, Marika Costabile è sul set di “Qui rido io”, il nuovo film di Mario Martone sul re dei comici napoletani, il grande attore e commediografo Eduardo Scarpetta, che sarà interpretato da Toni Servillo.

Shooting_Marikacostabile_Marcoccia_VT_M7206030-RWK

– Buongiorno Marika, la ringrazio di essere tra le nostre pagine. Ci può raccontare chi è Marika Costabile: Chi sono? Beh ho quasi 27 anni e sto ancora cercando di scoprirlo. Sicuramente una entusiasta della vita, una giovane donna con le idee chiare che cerca di farsi strada in questo mondo, non  facile. Ho iniziato a studiare recitazione quando avevo 6 anni e non ho più spesso, ho sempre saputo cosa rispondere alla domanda “cosa vuoi fare da grande?” “L’attrice”.

– Dalla sua biografia spiccano compagni di lavoro dai nomi importanti. Com’è stato lavorare con loro; che cosa ha assimilato e anche cosa può aver lasciato: La mia vera prima grande esperienza lavorativa è stata sul set de I bastardi di Pizzofalcone al fianco di Alessandro Gassman, non poteva andarmi di meglio. Lui è stato un compagno di lavoro attento e disponibile .Lunghe chiacchierate, aneddoti divertenti, ripassavamo le scene insieme e mi ha insegnato come muoversi su un set, può sembrare una banalità ma non lo è, ci sono gerarchie e regole ben precise. Sono stata diretta da Alessandro d’Alatri un regista sensibile e paterno, pronto sempre ad ascoltare tutti e a tirar fuori il meglio. Ho lavorato con Giampaolo Morelli nella sua opera prima, dove ho scoperto un Morelli regista scrupoloso ,pignolo ma sempre gentile, rispettoso e soprattutto divertente.. Essere diretta da chi nella vita è anche attore fa si che tra di voi si crei un’empatia speciale. Nel mio piccolo davvero ho avuto il piacere di lavorare con chi ha alle spalle anni di carriera ed esperienze importanti, grandi registi, grandi attori ma soprattutto grandi persone.Sicuramente ho regalato ad ognuno di loro una parte di me attraverso i miei personaggi

– Dal 20 Aprile sei nel cast del film “ 7 ore per farti innamorare” , disponibile in streaming. Ci parli di questo progetto? Si dal 20 aprile è disponibile on deman 7 ore per farti innamorare, sarebbe dovuto uscire in tutte le sale italiane a fine marzo ma non è stato possibile a causa del corona virus. Il mio personaggio è una giovane segretaria sopra le righe, con la battuta sempre pronta. Ernesto (interpretato da Fabio Balsamo) cercherà di conquistarmi ma non sarà facile. 7 ore per farti innamorare è nuovi amori, tradimenti, lezioni di seduzione, tante risate e anche qualche schiaffo, il tutto ha come sfondo la meravigliosa Napoli. Consapevole che non stiamo vivendo un periodo sereno e facile, spero che questo film vi possa far trascorrere qualche ora spensierata.

M7206070-RWK

– Piccola curiosità: per il film Tonno spiaggiato del 2018 ha dovuto aumentare di 10 kg. Aggiungere chili è facile, il difficile è tornare al peso forma. Come ci è riuscita e come ha vissuto questo nuovo impatto fisico: Credo che non esista un peso forma ideale ed universale, l’importante è stare bene con se stessi e piacersi, cosa non facile. Bisogna si essere attenti al proprio corpo ma senza che questo diventi un ossessione, chi ha qualche chilo in più rispetto gli standard non significa che non segua un alimentazione corretta o che non si prenda cura del proprio corpo lo fa senza dover per forza rientrare in una taglia 40.Tonno spiaggiato è stato il mio primo film al cinema da protagonista dove la Marika attrice è stata messa alla prova ma anche la Marika donna. Trasformarsi per entrare nei panni di un’altra persona non nè facile ne indolore ma è senza dubbio una delle cose più belle che ti regala il lavoro di attrice.

– Com’è il mondo del cinema nel 2020? Deve fare tanti passi avanti per le donne. Basta con i ruoli da fidanzata, di sorella, di madre di… ma anche avere una visione diversa sull’aspetto fisico. Basta proporre sempre la solita immagine di donna magra, dalle gambe lunghissime senza un filo di pancia. Vogliamo tanto che i nostri film, le nostre serie siano quanto più reali possibili per storie, dialoghi, recitazione e allora deve essere cosi anche per la scelta delle attrici. Tante ragazze e donne che non si riconoscono in questi modelli che la tv e il web si ostina aproporre, dopo l’uscita al cinema di Tonno Spiaggiato mi hanno scritto che si rispecchiavano in me e che finalmente si sentivano rappresentate. Non si può continuare a proporre sempre lo stesso tipo di donna dobbiamo rappresentare la bellezza in tutte le sue sfumature.

– I suoi prossimi progetti? Prima che tutto andasse in standby ero impegnata sul set del film “Qui rido io” per la regia di Mario Martone che racconta la storia del grande commediografo e attore Eduardo Scarpetta. Un film in costume, ambientato nei primi anni del 900. Quando arrivo sul set mi sembra di essere catapultata in un’altra dimensione… parrucche, corpetti, gonne lunghe e poi essere diretta da uno dei più grandi registi Italiani come Martone è davvero entusiasmante. Sa bene cosa vuole e come ottenerlo dai propri attori e questa sua sicurezza te la trasmette e fa in modo che tutti lavorino al meglio delle proprie possibilità.

Spero che questa spiacevole situazione si risolva quanto prima, spero di ritornare presto sul set e auguro a tutti di tornare a vivere la propria quotidianità… meglio di prima.

Grazie a Marika per il suo tempo e per questa bella intervista.

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.