Nàccheras di Ilenia Zedda

Dea Planeta ci presenta un romanzo incredibilmente magico e che vi farà sognare tanto

Sinossi: Cala dei Mori è un posto speciale. Sul fondo del mare, raggiungibili soltanto con una lunga apnea, enormi conchiglie custodiscono un dono: è il bisso, la seta color oro che ha vestito i grandi re dell’antichità, e che oggi una sola donna al mondo è in grado di raccogliere e di tessere. Quella donna è il Maestro – ma molti, avendone paura, preferiscono chiamarla “strega” – e sta insegnando i suoi segreti alla nipote Caterina che, a dispetto dei suoi tredici anni e di un corpo che sta per sbocciare, ogni giorno al calar del sole si tuffa nella Cala e insegue la perfezione spirituale che quel compito richiede. Sa di non essere ancora pronta, ma sa anche di avere il mare nell’anima e nel destino. Nascosto dietro gli scogli, Francesco la osserva e la ama a modo suo, in silenzio, ammirando la grazia dei suoi gesti. E’ uno scapestrato, Francesco, appartiene a un popolo di minatori, devoto alla terra, nero di carbone, testardo come la roccia e come il dolore che si agita nel suo sangue. Forse è per questo che non è mai riuscito a rivolgerle neanche una parola? Ma soprattutto, come si diventa qualcosa di diverso da ciò che tutti si aspettano? Ambientato in una Sardegna arcaica, suggestiva e piena di mistero, questo romanzo è spinto da una magia implacabile e ritmica come un’onda increspata dal maestrale. E sa raccontare con delicatezza un’età di incontri imprevisti, di responsabilità indesiderate, di scelte che possono determinare una vita intera.

Ilenia Zedda è una scrittrice davvero molto delicata e sensibile. Le atmosfere che descrive nel suo romanzo ambientato nella Sardegna Antica, ricca di leggende e miti, magia ed incanto, mare e sogni, sono fantastiche, al confine tra realtà e fantasia.
Ci trasporta come una corrente, verso il mare, dove Caterina e Francesco ci attendono per raccontare due anime, due destini, due ragazzi diversi tra loro ma complementari e innamorati.
È un romanzo davvero ben scritto, le parole sono intrise di sogni ed echi lontani, sembra di attraversare un film di fantascienza, una foresta incantata o una storia popolare, un ambiente fatato e allo stesso tempo crudo e realistico, genuino e fanciullesco. È tutto trattato con l’innocenza dei due protagonisti, bimbi ma già proiettati nel futuro. C’è un’aria surreale che attraversa le pagine e una grande forza spirituale e catartica che arriva dritta al cuore di chi legge. È un luogo, quello del libro, in cui vorremmo vivere e l’autrice lo presenta così bene che sembra di viverci ed entrare in contatto con i destini dei personaggi.
Sguardi sfuggenti, occhi negli occhi, sacrificio e tensione, amore, affetto, sogno e speranza, coraggio e curiosità si mescolano dando vita ad una narrazione intelligente e che vorremmo non finisse mai.

Consigliato ai ragazzi, agli adulti, alle donne che sanno ancora sognare e agli uomini che hanno perso la capacità di incantarsi.

Nàccheras di Ilenia Zedda | Libri | DeA Planeta Libri

 

Dati:
Casa editrice: Dea planeta
Genere: narrativa
Lunghezza: 250 pp.
POV: terza persona

Link

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.