Sotto il cielo di Parigi di Marius Gabriel

1940. Tre donne, diverse per età ed estrazione sociale, affrontano a Parigi le orrende vicissitudini della guerra, dimostrando, ognuna a suo modo, la grande forza che le caratterizza.

Parigi, 1940. La città è occupata dai nazisti. Il lussuoso Hotel Ritz, un tempo frequentato
dall’alta società parigina, è adesso alla mercé di arroganti ufficiali tedeschi, con un
ossequioso seguito di tirapiedi e accompagnatrici. Olivia Olsen è una delle cameriere
dell’hotel. È americana, ma tiene nascosta la sua nazionalità, anche se questa bugia
diventa ogni giorno più pericolosa. Quando un uomo molto vicino a Hitler mette gli occhi
su di lei, Olivia non esita a cogliere l’opportunità per dare una mano ai partigiani. Ma lavorare fianco a fianco con Jack, il suo contatto nella resistenza, potrebbe complicare ulteriormente le cose. Tra i frequentatori del Ritz ci sono anche la famosa stilista Coco Chanel, che intravede nel nuovo regime un’opportunità da sfruttare a proprio vantaggio, e Arletty, una delle attrici francesi più amate dal pubblico, che verrà travolta dalla violenza di un amore proibito. Mentre la guerra si diffonde rapidamente in tutto il continente, il destino di queste tre donne è segnato dalla vicinanza con il nemico. E nessuna di loro può davvero considerarsi al sicuro…

Olivia Olsen è una ragazza americana, arrivata a Parigi con il grande sogno di diventare una pittrice famosa. È molto brava, ma le cose purtroppo non vanno come sperava, e si ritrova ben presto, per poter sopravvivere, a dover dipingere per i turisti lungo la Senna e, poco dopo, a trovarsi un vero lavoro, diventando una cameriera dell’Hotel Ritz. Anche in quell’hotel, con l’avvicinarsi della guerra, l’atmosfera diventa pesante, perché ben presto diventa una sorta di quartier generale dei generali nazisti, che non rinunciano
comunque ai loro vizi e ai loro agi. Il suo passaporto olandese (fornitole appena in tempo dal console olandese) e la sua discrezione e gentilezza la fanno benvolere dai generali, che la prediligono alle altre cameriere. Questo permetterà a Olivia di avere una certa libertà di movimento nelle suite dei militari, che lei sfrutterà per raccogliere notizie da passare alla resistenza, ovviamente con grande rischio, ogni volta.
All’interno del Ritz soggiornano, saltuariamente, anche quelli che erano personaggi di spicco della vita “bene” parigina, tra i quali conosciamo Arletty, un’attrice all’apice del successo, la cui carriera verrà però stroncata dalla relazione con un ufficiale tedesco, e la famosa stilista Coco Chanel, anche lei duramente colpita dagli effetti della guerra.
Le storie di queste tre donne sono abilmente intrecciate all’interno delle camere del Ritz. Il lettore viene trasportato nell’atmosfera densa e pesante dell’albergo, delle vie di Parigi e delle carceri della Gestapo, vivendo le stesse emozioni di terrore, paura, spossatezza, impotenza, che vivono le protagoniste.

Alla fine del libro, viene specificato che le protagoniste sono ispirate a personaggi reali, ma le loro vicende sono state modificate ai fini della narrazione.
Un libro ricco di suspense, ma anche di amore e speranza. Lo consiglio sinceramente a chi ama le emozioni forti, senza rinunciare a un po’ di romanticismo e a un sospirato lieto fine.

a cura di Michela

 

Risultato immagini per Sotto il cielo di Parigi di Marius Gabriel

 

Genere: Storico

Edito: Newton Compton

Pagine: 383

Link

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.