Amici miei, Atto II

Uno dei pochi casi nei quali il secondo è, a mio modesto avviso, meglio del primo. Grandissimo merito va ascritto alla verve sulfurea di Renzo Montagnani, subentrato a Duilio Del Prete nella parte del barista Guido Necchi. Sarà proprio lui a tentare un’avventura extraconiugale, ma il modo maldestro con il quale cercherà di depistare la moglie Carmen (Tamantini) contribuirà a rendere lui stesso cornuto.

Amici_miei_atto_II

Trama: Quattro amici si trovano sulla tomba del Perozzi, recentemente scomparso, per ricordarne le gesta e le “zingarate”, delle quali era stato protagonista assieme a loro stessi. Dopo l’iniziale flashback incentrato sulla turbolenta vita coniugale del defunto, con annesse scappatelle, i quattro superstiti continueranno le rispettive esistenze, fatte di piccoli drammi personali ma soprattutto continui scherzi ai danni del prossimo. Uno di loro (Mascetti) si metterà nei guai con uno strozzino (Capogreco), ma un colpo di genio escogitato dal Necchi permetterà all’intera truppa di uscirne indenne, salvando capra e cavoli. C’è sarà spazio per la consueta storia d’amore del romantico del gruppo (Melandri) con la bella di turno (Noemi Bernocchi), mascherata da un improbabile tentativo di conversione religiosa. Ad eccezione del Sassaroli, autentico deus ex machina, ogni protagonista vivrà singoli momenti di difficoltà. I quattro sapranno superare la piena dell’Arno del 1966, ma il destino si rivelerà comunque amaro per il Mascetti, colpito sul finire della proiezione da una trombosi, che lo costringerà alla sedia a rotelle.


Valutazione in collaborazione con Dario Mondini.


Il film si snoda attorno ad una serie continua di gag irresistibili, a partire dalla scena iniziale ambientata al cimitero; qui il Sassaroli si prende in gioco dello stralunato vedovo Paolo, spacciandosi per l’amante della sua defunta moglie Adelina. Solo l’intervento degli altri tre amici salverà l’esimio medico dalla furia vendicatrice del presunto tradito.
All’interno del film, risulta centrale la figura del Mascetti: oggetto dell’irriverente scherno degli amici per l’indesiderata gravidanza della bruttissima figlia Melisenda, sarà però salvato dal dissesto finanziario dai compari stessi, a più riprese.
Come riportato dal sommo Paolo Mereghetti nel suo “Dizionario dei film 2014” “Ambientato negli anni di piombo, il regista Monicelli riesce a descrivere una società insoddisfatta di se stessa, ai cui “campioni” non resta che trasformare le paure e le sofferenze nascoste in giganteschi scherzi”.
Scherzi tra i quali è impossibile dimenticare la comparsata dei sodali al Concorso Polifonico dell’Accademia Musicale di Arezzo: agghindati di tutto punto, e al cospetto di un pubblico di alto livello, inscenano una canzone inneggiante alla prostituzione, col risultato di doversela dare a gambe, inseguiti addirittura dagli alti prelati.

Giudizio: 5/5

Dati
Anno di Produzione: 1982
Paese di Produzione: Italia
Titolo Originale: Amici Miei – Atto II
Durata: 121’
Regista: Mario Monicelli
Soggetto e Sceneggiature: Leonardo Benvenuti, Piero de Bernardi, Tullio Pinelli, Mario Monicelli
Produttori: Luigi e Aurelio De Laurentis per la casa di produzione Filmauro
Musiche: Carlo Rustichelli
Genere: Commedia
Ambientazioni principali: Firenze, Montecatini, Pisa
Attore Principali: Ugo Tognazzi (Conte Raffaello Mascetti); Adolfo Celi (Prof. Sassaroli); Gastone Moschin (Arch. Rambaldo Melandri); Renzo Montagnani (Guido Necchi); Philippe Noiret (il Perozzi); Paolo Stoppa (Sor Savino Capogreco); Franca Tamantini (Carmen Necchi); Alessandro Haber (Paolo, il vedovo); Domiziana Giordano (Noemi Bernocchi); Fiorella Bucci (Melisenda Mascetti).



Categorie:Cinema, Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: