FRANKENSTEIN JUNIOR di Mel Brooks

Frankenstein Junior: parodia d’eccezione del capolavoro di Mary Shelley. Un omaggio, in maniera ironica, irriverente e demenziale, alle atmosfere dei celebri film ispirati al romanzo. Girato interamente in bianco e nero a riprendere lo stile cinematografico degli anni ’30, Frankenstein Junior racconta la storia del giovane medico Frederick Frankenstein (“Si pronuncia Frankenstin”), partendo dal momento in cui incontra il notaio del nonno defunto, il singolare barone Victor von Frankenstein, il quale gli ha lasciato in eredità un castello in Transilvania. Frederick è un medico moderno, disprezza gli esperimenti pseudo-scientifici di suo nonno, ma nonostante ciò si reca comunque in Romania. Ad attenderlo, uno stuolo di iconici personaggi: il gobbo aiutante Igor (“Si pronuncia Aigor”), la bella assistente di laboratorio Inga e la gelida Frau Blücher (*nitrito di cavalli*).

Frau Blücher, appresa la reticenza di Frederick nei confronti degli esperimenti del nonno, riesce con un sotterfugio a fargli trovare gli appunti del barone, nei quali viene spiegato come dar vita alla materia inanimata. Al grido di “Si può fare!”, il film continua in un susseguirsi di gag e battute ormai divenute indimenticabili e che hanno reso immortale Frankenstein Junior nella memoria di tutti gli appassionati del genere soprattutto grazie alla maestria di regista e cast nella coordinazione dei tempi comici.

“Lupo ululà e castello ululì”, “Potrebbe andare peggio…potrebbe piovere” e “AB-qualcosa” sono solo alcune delle battute che continuano a divertire ed essere ripetute a memoria ancora oggi, nonostante le difficoltà create dagli intraducibili giochi di parole della lingua originale e che sono state rese nella maniera più azzeccata e ideale possibile.

Voto: 5/5
Caterina Franciosi

unnamed (6)



Categorie:Cinema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: