Top five dei libri ideali da leggere in quarantena.

Non stiamo vivendo un periodo facile, che desta preoccupazione in tutti noi. L’unica soluzione è rispettare le norme che il governo ci ha imposto e soprattutto dobbiamo #STAREACASA.

Quindi ho pensato di stilare una top five di letture in tema per passare il tempo e per rilassarci. Ho pensato a letture a tema per viaggiare con la fantasia siccome al momento è vietato, e ad una serie di letture dedicato a donne coraggiose che possono infonderci coraggio e serenità in questo periodo complicato. La classifica è casuale e non segue un ordine.


Partiamo con la top five:


“Coco Chanel. Un profumo di mistero” di Isabelle Fiemeyer edito Castelvecchi. L’autrice attraverso questa accurata biografia ci porta alla scoperta di una delle stiliste più geniali di tutti i tempi ovvero Gabrielle (Coco) e della sua vita sopra le righe. La madre dell’iconico profumo chanel n.5 e colei che ha liberato le donne dal corsetto. Basandosi su materiale d’archivio e testimonianze inedite, la biografia di Isabelle Fiemeyer dà vita a un racconto ammaliante, rivelando dietro l’immagine pubblica la verità e il mistero di una donna tormentata “fino all’ultimo respiro”.


“I sentieri di Sissi. Verità e leggende sugli itinerari altoatesini dell’imperatrice “di Valerio Vitantoni edito Mursia. Più che un libro io lo definisco un saggio storico e una guida sulle tracce di Sissi nelle zone altoatesine. Un saggio perché l’autore ha fatto moltissime ricerche basandosi su fonti reali e di vario genere. Inoltre è una guida perché ci sono quasi se non tutti i posti in cui Elisabeth è stata in Alto Adige, alcuni ancora esistenti, altri purtroppo andati perduti. Il libro è molto coinvolgente ed esaustivo sull’argomento.


“La principessa del nord. La misteriosa vita della dama del Risorgimento: Cristina di Belgioioso” di Arrigo Petacco edito Mondadori. L’autore ci porta alla riscoperta di questa eroina del Risorgimento, liberale e antiaustriaca, colta riformatrice, sostenitrice della parità dei sessi, giornalista di successo nonché “prima donna d’Italia” come fu definita da Garibaldi e Cattaneo. Cristina scandalizzò la società europea di metà ottocento con la sua voglia di indipendenza e di vita che era poco concessa alle donne dell’epoca. Fu una vera “madre della patria”, ma è stata cancellata dai libri di storia perché gli uomini non le perdonavano l’intelligenza, mentre le donne la bellezza.

 


“Maria Teresa. Semplice nel privato determinata sul trono” di Ida von Duringsfeld edito Mgs Press Trieste. Una breve ma interessante biografia di metà ottocento dedicata ad una delle Imperatrici più amate della storia, Maria Teresa d’Austria. In questo periodo avremmo bisogno di essere forti come l’imperatrice, che seppe governare molto bene il suo regno in un mondo dove veniva costantemente sbeffeggiata dagli uomini in quanto donna. Ma seppe regnare talmente bene che oggi è una delle poche imperatrici ancora amate dagli austriaci.


“Guida alla Parigi di Maria Antonietta” di Alice Mortali edito Mursia. Questo libro che è più una guida mi è molto caro in quanto l’autrice è una mia cara amica nonché presidente dell’Associazione Italiana Maria Antonietta. Se volete seguire le orme dell’iconica Regina Maria Antonietta a Parigi, questo libro fa per voi. Da Versailles a Parigi e oltre, questo libro raccoglie minuziosamente i luoghi legati alla Reine. Inoltre alla fine del libro è presente l’elenco dei luoghi che Alice descrive con tanto di info su come arrivare e siti internet.


Buona lettura.

Ma soprattutto #stiamoacasa e #andràtuttobene.


Ilaria