Francesco Dal Moro: ho iniziato a sfilare per gioco

Oggi è con noi Francesco Dal Moro, appassionato di Basket e di viaggi, ma scopriamo insieme qualcosa di più sul suo conto.

Raccontaci qualcosa di te, così da farti conoscere anche dai lettori della nostra rivista. Ciao a tutti sono Francesco Dal Moro e vengo da un paesino vicino Pordenone. Sono nato il 27 gennaio 1992. Di me cosa posso raccontarvi? Sono un ragazzo molto esuberante, estroverso, all’apparenza, ma solo per affrontare la mia timidezza, in realtà, dicono sia simpatico, mi piace ridere e scherzare, anche se dalle foto non si direbbe. Sono permaloso, voglio sempre aver ragione, anche se so ammettere quando ho torto. Sono molto dolce con le persone a cui voglio bene, sono un amico leale, un compagno fedele, sempre pronto ad aiutare il prossimo se ha bisogno. Mi piace il basket, infatti lo pratico da circa 24 anni… ad oggi a livello amatoriale, prima anche a livello semi professionale. Mi piace la fotografia e mi piace viaggiare, soprattutto nella mia amata Italia. Roma caput mundi, sono letteralmente innamorato, come di Bologna, quindi chi mi invita per un bel piatto di tigelle con un pó di prosciutto di Parma? Come avrete capito sono anche di buona forchetta.

Nella vita di tutti i giorni lavori nell’ambito dell’agricoltura, cosa di specifico? Mi occupo della vendita di Trattori ed attrezzatura agricola per un azienda di Codroipo che si chiama Acma, siamo rivenditori ufficiali per il Fvg del marchio Claas.

Come nasce la tua carriera da modello? Per scherzo un 5/6 anni fa, ho accettato di andare ad una sfilata con una mia amica, ed ho sfilato per la prima volta. In realtà sfilare non è che mi piaccia più di tanto, na fare foto e soprattutto video per brand d’abbigliamento, per poi condividerli e “lavorare” anche con il mio profilo Instagram ( cisco___92 ), mi raccomando seguitemi.

Quante ore, all’interno di una giornata, riesci a ritagliare per te stesso? Oltre a questo, hai altri hobby? Per me stesso davvero poche, forse un paio durante tutta la giornata, ma il tempo è davvero risicato, anche perché con la mia principale attività (venditore) non si hanno orari precisi. Ma comunque trovo sempre il tempo per il mio amato basket e per il mio amato Instagram. Per i lavori extra è un pó più difficile, ma in qualche modo se mi interessa fare il lavoro, il tempo lo trovo.

Se avessi la possibilità di andare a cena con un noto personaggio, anche della storia, quale sarebbe e perché?

Sinceramente? Non c’ho mai pensato. Ci penso e ve lo faccio sapere. Anche perché do importanza alla “cena” e non vado a cena proprio con chiunque.

Dove ti vedi tra dieci anni? Tra 10 anni mi vedo sposato con la donna della mia vita (se stai leggendo questa intervista fatti avanti il mio numero è 334…) e due figli. Un lavoro che mi permetta di stare a casa i week end per godermi la famiglia e una situazione economica molto buona per poter permettermi di viaggiare ogni volta che voglio.

Ringrazio Francesco per essersi reso disponibile a questa intervista.



Categorie:Donna, interviste, What Women Want

Tag:, , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: