Lo Smart Working ai tempi del Coronavirus, è l’alternativa del futuro?

In queste settimane di delirio collettivo, allarmismi vari e corse per accaparrarsi flaconi di Amuchina. Qualcosa di buono pare che sia uscito: il ricorso allo Smart Working.

Più di un’azienda, infatti, per evitare i contagi ha consentito ai dipendenti di lavorare da casa.

Questo dovrebbe essere uno spunto di riflessione generale. Perché non lavorare SEMPRE in Smart Working, o quantomeno per qualche giorno alla settimana?

Un studio intitolato “Added Value of Flexible Working” , ci mostra dati veramente impressionanti: se il lavoro flessibile si diffondesse su vasta scala, si ridurrebbero i livelli di anidride carbonica di 214 milioni di tonnellate ogni anno entro il 2030, la stessa quantità di CO2 che verrebbe sottratta dall’atmosfera da 5,5 miliardi di alberi.

Secondo questi dati solo in Inghilterra si risparmierebbero 7,8 milioni di tonnellate di CO2 entro il 2030 e si eviterebbero 115 milioni di ore annue dovute al pendolarismo. Negli Stati Uniti, invece, si conterebbero in meno 110 milioni di tonnellate di CO2 e 960 milioni di ore.

In Italia lo Smart Working è poco utilizzato, ma potrebbe essere davvero l’alternativa green e sostenibile del futuro.

È possibili mandare avanti un’impresa senza vedersi mai di persona?

Life Factory Magazine prova che si, si può. Abbiamo collaboratori sparsi per tutta la penisola, facciamo regolarmente riunioni di redazione via WhatsApp e solo di rado ci incontriamo di persona.

Ovviamente non siamo una multi nazionale, ma nel nostro piccolo cerchiamo di dare un esempio positivo.

Lavorare da casa, permetterebbe un significativo miglioramento di vita per molte persone e di riflesso per la società in generale.

Speriamo che questa sia la lezione positiva che la débacle di assurdo allarmismo per il Coronavirus ci ha lasciato.



Categorie:Per dire BASTA, Sociale

Tag:, , , ,

2 replies

  1. Condividi tutto quello che hai scritto!!! Bravissima Letizia

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: