“La bambina con la valigia di cartone” di Glynis Peters, Edizioni Newton Compton

Un romanzo storico che parla di vita. La cover potrebbe indurci a pensare che questo libro narri principalmente della seconda guerra mondiale, invece non è così! Seppur la guerra incombe e sia una presenza malefica e costante, che miete vittime ogni giorno, la narrazione è dolce e delicata. Ci immergiamo nella vita di Eleonor che conosce, si affeziona e letteralmente salva la vita alla piccola Rose.

Sinossi: Mentre gli ordigni dei nazisti cadono implacabili dal cielo durante i bombardamenti sul Regno Unito, i genitori di Rose Sherbourne perdono la vita. Orfana a soli sei anni, il destino della piccola si intreccia con quello della figlia di un contadino della Cornovaglia, Elenor Cardew. Elenor sa che l’unico modo per proteggere Rose è quello di farle cominciare una nuova vita lontano dai bombardieri tedeschi. Ma la tempesta di fuoco di Hitler non è l’unica minaccia per la vita della piccola Rose… C’è infatti un segreto terribile che riguarda il passato della bambina, per proteggerla dal quale Elenor si rivolge all’unica persona di cui può fidarsi: l’eroico pilota canadese Jackson St John. E, mentre lei e Jackson cercano un modo per mettere al sicuro Rose, tra di loro nascerà un sentimento destinato a diventare sempre più forte.

“Le parole pronunciate dalla bocca di una bambina riuscirono a toglierle il fiato, e inspirò profondamente”.
“…Eleonor fece il giro della casa per chiudere porte e finestre, e desiderò che fosse altrettanto facile spegnere le emozioni dolorose”.
“Oh, sapevo dove stavo andando, signorina, e la mia bussola interiore mi ha portato qui”.
Oggi Rose ha settantaquattro anni e racconta di come l’attacco dei bombardieri tedeschi l’hanno fatta divenire un’orfana a tutti gli effetti.
In modo alternato il racconto viene narrato anche in terza persona.
Il volume consta di cinquantacinque capitoli e per immergersi nella storia affezionandosi ai protagonisti bisogna arrivare almeno alla quindicina. Questo è quello che è successo a me durante la lettura;  però, una volta arrivata fin, lì non ho saputo separarmene.
Una storia semplice e genuina che esalta la vita di quei tempi in Inghilterra.
Apprezzare quello che si ha, di giorno in giorno, con poche cose e pochi affetti rimasti. Onorare la propria esistenza e la propria persona.
Come Eleonor, che a soli vent’anni, si rimbocca le maniche e trascina tutti con il suo temperamento forte e positivo.
La sfumatura più bella della storia, risulta essere, quel sentimento d’amore che, anche se represso, celato, e non esternabile; ha donato ad Eleonor tutta la forza e la speranza necessarie per  affrontare quel terribile periodo.
Una bella lettura che ho molto apprezzato.
Giudizio 4/5
9788822737021_0_221_0_75
Dati:
Genere: Storico
Edito: Newton Compton
Pagine: 382


Categorie:Libri, Storico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: