Massimiliano Abagnale: le sconfitte alle volte possono trasformarsi in bellissime vittorie.

Oggi, abbiamo come ospite su Life Factory Magazine, un ragazzo e il suo grande sogno nel cassetto: Massimiliano Abagnale. Giovane, carismatico e soprattutto determinato! Ma conosciamolo insieme.Raccontaci qualcosa di te, così da farti conoscere anche dai lettori della nostra rivista.

Sono un ragazzo di 27 anni di Padova, con origine napoletane, nato in una famiglia bellissima dove mi hanno cresciuto senza farmi mai mancare nulla, nonostante le mille difficoltà economiche e non, incontrate nel nostro cammino, insegnandomi e arricchendomi di moltissimi valori che tramanderò alla mia famiglia quando un giorno l’avrò. Ho due fratelli uno più grande di nome Gaetano e l’altro più piccolo, molto peloso, di 4 anni di nome Ares, un meraviglioso Black Labrador che amo alla follia. La mia fidanzata, Valentina, mi sostiene giorno dopo giorno, credendo in me. Se mi dovessi definire in tre parole mi descriverei così: sognatore, determinato e positivo. Sognatore perché amo sognare e grazie alla mia determinazione cerco di raggiungere i miei obbiettivi con il duro lavoro, ma anche con il sorriso e la positività che mi contraddistingue. Come faccio fronte se non riesco a raggiungere un obbiettivo? Sempre con filosofia. Le sconfitte alle volte possono trasformarsi in bellissime vittorie. Non avrò raggiunto l’obbiettivo, ma di sicuro mi sono arricchito di esperienza, di forza e di convinzione per affrontare al meglio la prossima sfida.Cosa ti ha spinto a scegliere la carriera nel mondo della moda? È sempre stata la tua passione?

La moda è sempre stata la mia passione. Non saprei dire il perché ma mi ha sempre attirato. La vedo una forma di comunicazione dove ognuno esprime il proprio essere o veicola un messaggio tramite dei capi indossati, come qualsiasi forma d’arte. Sono diventato un modello per puro caso, iniziando a sfilare per gioco nelle sagre paesane e lo dico senza vergogna, arrivando solo dopo alle passerelle, facendolo diventare un vero e proprio lavoro. Ho fatto molta gavetta, ho preso molti no, mi hanno chiuso tante porte in faccia ma non ho mai mollato fino a diventare quello che sono, anche se ho ancora moltissima strada da fare e molte cose da imparare. Il mondo della moda visto da modello è fantastico. Quando entri nelle aziende per fitting, e-commerce o presentazioni vedi il duro lavoro che c’è dietro una collezione o un semplice capo, il sudore, la fatica e i sacrifici che fanno gli addetti ai lavori affinché tutto proceda per il meglio. Tante volte cerco di rendermi utile dando consigli o facendo mansioni che vanno al di fuori del mio compito da modello, come anche fare delle semplici fotocopie. Mi dispiace essere quello che fa meno fatica di tutti, cerco sempre quindi di dare il mio contributo o un aiuto.Hai partecipato a questa Milano Fashion Week?

Purtroppo per motivi di lavoro ho dovuto saltare questa MFW. Anche se ovviamente non è la stessa cosa, l’ho comunque seguita tramite i social dei brand o degli amici influencer, fotografi e/o modelli presenti a Milano. Mi è piaciuta molto. Non credo che siano esistite MFW brutte, sono sempre tutte bellissime, per gli spettacoli, gli eventi e la quantità di gente presente in città in quella settimana. Si respira una energia super positiva.Questo lavoro, quale ripercussioni ha sulla tua vita?

Ripercussioni no, però sicuramente, come ogni cosa, c’è il rovescio della medaglia. Di sicuro le persone non lo vedono come un lavoro serio ma in pochi sanno che è un lavoro che comporta molti sacrifici, e non solo economici. A fine mese nessuno ti paga, tu sei l’artefice del tuo destino quindi sai che la mattina devi uscire di casa, farti chilometri su chilometri, allontanarti per giorni o settimane dai tuoi affetti, per cercare lavoro e non è neanche detto che tu venga preso, data l’altissima concorrenza che c’è. Fisicamente devi essere sempre in forma (ho la fortuna di essere molto sportivo quindi mi fa anche piacere questa cosa), ti devi allenare molto, devi seguire sempre un tipo di alimentazione sana (senza farla diventare un’ossessione, ogni tanto qualche sgarro è concesso) e sopratutto sei spesso oggetto di critiche da parte delle persone. Per fortuna ho una forte corazza che mi sono costruito nel tempo, quindi molte cose me le faccio scivolare addosso. Per me è più importante ascoltare il mio cuore e andare a letto la sera felice, contento con la coscienza pulita sapendo di aver fatto ciò che mi fa brillare gli occhi.

Hai altri hobby oltre alla moda? Se sì, quali?

Sono affascinato dal mondo della televisione e dal mondo della musica. Ascolto musica dalla mattina alla sera, ho fatto anche il dj per molti locali, e non nascondo che mi piacerebbe far parte di qualche radio. Condividere pensieri, parole, emozioni e musica con tantissime persone. Per quanto riguarda la televisione, ne sono rimasto affascinato sin da piccolo ma sono rimasto entusiasta quando ho partecipato a “Ciao Darwin” nella puntata “Belli contro Brutti”, e ho visto dal vivo Paolo Bonolis condurre il programma. Per me è un maestro, la sua dialettica, il suo essere naturale davanti a milioni di persone, il suo carisma ti mette subito di buon umore ma sa anche farti emozionare. Mi basterebbe diventare un decimo di quello che è lui. Al momento lavoro anche come presentatore per eventi o sfilate o inviato per programmi web inerenti al mondo della moda e non solo, come ad esempio “Fashion Killa tv”.Il tuo lavoro ti porta a viaggiare spesso? Una delle città più belle che hai visitato?Sono spesso in viaggio ma tutti i lavori che ho fatto fino ad ora, li ho fatti in Italia. Mi piacerebbe molto fare quel salto di qualità e andare all’estero non solo in vacanza ma anche per lavoro. Ora qualcosa si sta muovendo ma non dico ancora nulla. Dirò una cosa scontata, ma a livello lavorativo niente supera la magia di Milano. D’altronde è la capitale mondiale della Moda.Ringrazio Massimiliano per essere stato gentile e disponibile e gli faccio un grosso in bocca al lupo per il futuro.



Categorie:Curiosità, Donna, fashion, What Women Want

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: