“L’ora del destino” di Victoria Shorr

Ho amato molto questo libro, che mi ha accompagnata durante le mie innumerevoli ore di treno.

SINOSSI “Nel 1802, all’età di ventisei anni, Jane Austen è povera e senza marito. Non ha una casa, ma ha già in mente i suoi futuri, splendidi romanzi. Proprio in questo momento difficile, Jane riceve un’offerta di matrimonio molto vantaggiosa da parte di un uomo ricco, verso il quale però non nutre alcun sentimento. Può scegliere la sicurezza economica, con le regole immutabili della buona società. Oppure può scegliere d’essere libera. Quando la sedicenne Mary Godwin inizia il suo straordinario viaggio d’amore e di formazione attraverso l’Europa, il suo compagno è già una stella del firmamento letterario. Si chiama Percy Bysshe Shelley e anima, insieme con gli amici Lord George Byron e John Keats, il suo tempo. Mary e Percy con la loro esistenza libera e scandalosa sfidano le convenzioni sociali. E anticipano il futuro di molte generazioni ispirate da ardenti ideali libertari. Per un lungo, interminabile anno, in catene nel buio di una cella, Giovanna d’Arco coltiva con ardente fermezza la sua fede. Abbi coraggio, figlia di Dio, sarai salvata le ripetono le voci di Santa Caterina e Santa Margherita, che l’accompagnano fin dall’infanzia. Per un anno, ogni giorno, Giovanna si trova di fronte alla più difficile tra le scelte. L’ora del suo destino coincide con l’abiura. O con la morte sul rogo. In questo sorprendente e documentatissimo libro, Victoria Shorr dipinge il ritratto intimo e profondamente umano di tre giovani donne alle prese con il proprio destino. Jane, Mary e Giovanna sono state ragazze ribelli e sono oggi, nel vibrante racconto di Shorr, tre donne eccezionali che hanno saputo piegare la loro esistenza verso il mito.”

La prima parte, dedicata a Jane Austen, è quella che mi è piaciuta di più. Benché conosca praticamente a memoria la sua biografia.  Victoria Shorr è davvero brava a trasformare la storia in romanzo. I luoghi in cui Jane amava scrivere, la sua stanza affacciata al parco della casa di famiglia. La vita a tratti solitaria e i tormenti dell’anima di cui Jane ha sofferto, come tutte le menti geniali e fuori dal proprio tempo. (Soprattutto dopo aver rifiutato una vantaggiosa proposta di matrimonio, per poter conservare la propria libertà).  Sono descritti  in modo tale che sembra di leggere un libro della Austen più che un libro che parla di lei.

La storia di Mary Shelley, invece, la conoscevo in modo più marginale, ed è un vero e proprio  dramma. La disgrazia di essere donna nel 1800 riassunta nel racconto della sua vita.  Si innamora di Percy Shelley, poeta dedito alle donne, oltretutto già sposato quando irretisce la giovane Mary, che con lui condurrà una vita molto infelice, segnata dai lutti per la morte prematura dei figli e dalle infedeltà del marito. Da qui mi spiego i tratti lugubri dei suoi romanzi.

Il libro si conclude con Giovanna d’Arco. La storia dell’ultimo anno della sua vita, passato in catene, in un carcere buio. In preda a deliri più o meno mistici. Dopo che al primo processo, aveva scampato il rogo rinnegando se stessa e le sue convinzioni, nella speranza di un regime carcerario più mite. Che puntualmente le fu negato. La povera Giovanna si ritrova nella più profonda delle disperazioni a meditare sul suo passato da condottiera e liberatrice della Francia, acclamata come una santa e poi punita come eretica. Con il passare dei giorni si rende conto che il suo destino, irrimediabilmente segnato, la condurrà a morire sul rogo.

Tre storie di donne molto diverse con la comune caratteristica di essere nate nell’epoca sbagliata, ma in fondo, nascere donna è difficile in qualsiasi epoca.

 

LIBRO-SHORR

Dati:

Genere: Narrativa

Edito: SEM

Pagine: 276

Link



Categorie:Libri, Narrativa

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: