DANIELA TESS: la mia ispirazione si traduce in delle “visioni”

 

-Raccontaci un po’ di te, cosa fai nella vita oltre a scrivere? Ciao a tutti. Innanzitutto grazie di avermi coinvolto in questa intervista, sono felice ed onorata di essere qui con voi. Nella vita sono un’insegnante di scuola primaria. Vivo e lavoro a Roma, città
che adoro per la sua storia, la sua cultura, l’arte… Mi ritengo fortunata perché faccio un lavoro che amo, in cui ovviamente credo molto e a cui sarebbe difficilissimo rinunciare. Come dico sempre, vedere le faccine dei miei alunni illuminarsi di stupore e meraviglia è una gioia immensa. Amo i bambini e spero, nel mio piccolo, da docente, di “salvare” o migliorare la vita di qualcuno di loro.

– Come è nata la tua passione per la scrittura? E’ nata sui banchi di scuola. Sono sempre stata una lettrice onnivora e compulsiva. Leggevo sempre e ovunque, persino a tavola. Mi piaceva anche scrivere, ho vinto dei premi al liceo classico e pensavo che da grande sarei diventata una giornalista. Non credevo di poter avere la fantasia e la creatività necessarie per scrivere romanzi e invece…

– Quando hai deciso di condividere i tuoi romanzi con il pubblico? Circa due anni fa. Ho iniziato a scrivere per gioco ‘Un amore proibito’ pubblicandola come fan fiction su un forum; ho ricevuto migliaia di commenti, visualizzazioni e inviti alla pubblicazione.
Ho così deciso di dare ascolto alle lettrici che mi invitavano a far diventare “Un amore proibito” un vero e proprio romanzo. Mi sono decisa per una scommessa con me stessa. Ho detto “Perché no? Tiriamola fuori dal cassetto e vediamo se è capace di emozionare e far sognare altre lettrici, oltre a quelle del forum.”

– Come scegli i nomi dei tuoi personaggi? Scelgo in modo del tutto casuale e di solito nomi che mi vengono così, all’improvviso, come una sorta di ispirazione. Poi ovviamente devono piacermi e stare bene tra loro, il maschile e la controparte femminile. Mi documento sull’albo ufficiale dei nomi inglesi e faccio delle ricerche per essere sicura che siano nomiadatti all’epoca storica che devo raccontare.

– L’autore/autrice che preferisci in assoluto? Ce ne sono diverse ma sicuramente su tutte Mary Balogh. La adoro. Dopo la Heyer è la maestra del genere storico/regency. Se non l’avete mai letta vi consiglio “Perfido intrigo”, “Signora del suo cuore” o “La melodia del cuore”. Capolavori assoluti.

– Qual è il libro della tua infanzia, quello che porti nel cuore? Il mio preferito, che rileggo sempre con grandissima emozione e che regalo anche alle piccole donne di oggi è “Una ragazza fuori moda” di Louisa May Alcott. Un classico bellissimo che parla dell’importanza dell’essenza contro la vacuità dell’ esteriorità. In più ha anche una dolcissima storia d’amore.

– Progetti per il futuro? Dopo questa mia prima trilogia, nel 2020 uscirà “Un amore
incancellabile”, con due coppie protagoniste allo stesso modo, due storie forti che spero vengano ancor più apprezzate dal pubblico. Anche qui ci saranno diversi colpi di scena, molta introspezione psicologica e momenti di intensa passione. Nulla sarà come sembra neanche nelle prossime storie!

– Hai un motto o una frase che ti rappresenta? Da sempre “Vivi e lascia vivere”. Una frase che rappresenta il mio modo di essere: libera, inclusiva, accogliente, rispettosa.

Parliamo della serie ‘Un amore proibito’

517bFJQntvL-Perché hai scelto di scrivere una serie regency? Ho deciso di scrivere una serie regency perché è un periodo che amo molto, ho letto tantissimi libri di quest’epoca e
adoro le serate da Almack’s, il valzer, i saloni addobbati a festa, i vestiti meravigliosi delle dame aristocratiche, i ventagli, Hyde Park, le passeggiate in carrozza, le dimore principesche…è tutto così romantico!

-Tra il primo volume ‘Origini’ ed il secondo ‘Orgoglio’ c’è un cambiamento netto nel protagonista e trovo che questo sia un punto di forza della storia, come ti è venuta la brillante idea di mostrare i due lati di Lucas? Mi è venuta all’improvviso, come tutti i miei colpi di scena. Quando scrivo sono poco programmata, ho un canovaccio principale ma a volte lo modifico in corsa. So di sembrare “folle”ma la mia ispirazione si traduce in delle “visioni” sui miei personaggi. Non sono neanch’io che li guido ma sono loro a guidare me, a portarmi su quella strada specifica. Lucas parte cinico, duro, sprezzante della vita e degli aristocratici. Un uomo che fa parte degli “ultimi” e che non ha più nulla in cui sperare o credere. Non sa ancora cosa lo aspetta, che sarà proprio
l’incontro con il suo nemico a cambiargli la vita. Da “umile”, mi piaceva che avesse il suo riscatto e la sua crescita. Credo meritasse una seconda occasione. Nei miei romanzi spesso mi piace descrivere un forte cambiamento dei miei protagonisti, una maturazione. Purtroppo non posso dire di più per non svelare troppo della trama.

-A breve, spero, leggerò il terzo volume della serie ‘Oltre’ cosa mi devo aspettare, colpi di scena a go go? Ci saranno diversi colpi di scena, che spero ti piaceranno e ti stupiranno. Ci sarà un’evoluzione molto forte di un personaggio. Una mia scommessa. Infine ci sarà per una coppia un finale lungo, cosa abbastanza rara nei romanzi storici. Gli amanti di questa coppia avranno molta soddisfazione perché andranno davvero “Oltre” il “vissero felici e contenti”.

-Alcuni dei personaggi secondari della serie sono adorabili, pensi di poter scrivere uno spin-off dedicato a qualcuno di loro? In questo momento sono ancora alle prese con Philip/Jane e Arianne/Adrian. Dopo la fine del terzo romanzo molte lettrici mi hanno chiesto un seguito per queste due coppie; hanno ancora voglia di sapere di loro. E io credo che abbiano ancora molto da raccontare, specialmente Philip. Quindi comunico ufficialmente a voi che ci sarà uno spin off dedicato alle due coppie coprotagoniste di “Un amore proibito”. Spero che in molti saranno contenti di questa novità.

-Ebbene si abbiamo anche lo scoop yeahh…grazie per questa notizia Daniela. Vuoi aggiungere qualcosa? Alla fine di questa intervista voglio ringraziare te, Emanuela, per la stima e la fiducia nonché per avermi ospitato e dato modo di raccontarmi ai lettori di questa splendida rivista! E un sentito ringraziamento anche a tutti quelli che mi contattano e mi spronano a scrivere ancora! Spero di continuare questo meraviglioso percorso insieme a loro per molto tempo!

Grazie a Daniela per questa intervista cuore aperto, arrivederci alla prossima avventura.
Emanuela

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.