“E se restassi?” Di Francesca Brancati

Una lettura basata soprattutto sull’emotività, che racchiude sicuramente diversi punti fondamentali, come l’accettazione di se stessi, la ricerca dell’approvazione di coloro che ci circondano e la crescita interiore.


Sinossi: Una storia. Mille intrecci. Vite irrisolte dietro angoli di paure ed incertezze. Una storia che può essere “diversa” dalle altre ma, in fondo, “uguale” a molte altre. Le difficoltà di spiegarsi e di “piegarsi” ad una società ancora condizionata dai pregiudizi, in una piccola città della grande “provincia” chiamata Italia, dove i diritti sono privilegi e dove continua ad essere difficile affrontare il tema dell’omosessualità. Il racconto di chi ha guardato sempre avanti con orgoglio rialzandosi dalle proprie macerie, che ha fatto il suo percorso “combattendo contro un esercito di demoni interiori, prima ancora che con quelli che ti attendono fuori”. Come se fosse sempre l’ultimo istante. Postfazione di Gian Carlo Tusceri.

Se ognuno di noi fosse, o potesse essere, sincero sulla propria sessualità, senza badare alla “normalità” e alle convenzioni, molte sofferenze e falsità si potrebbero evitare. È il succo della vicenda ed è quello che pensa anche la nostra protagonista.


Francesca è una ragazza molto giovane, vicina alla maturità, e si appresta a divenire adulta. In verità, lei è matura per la sua età, la sua identità sessuale è sempre stata chiara e non vede perché vergognarsene. Non è diversa dalle altre coetanee: è intelligente, ha degli affetti e degli amici, dei sogni e talento nell’arte. Il problema che riscontra è coronare finalmente una storia amorosa. Innamorata della sua migliore amica, ma respinta, Francesca sente la necessità di sentirsi amata e ricerca la sua anima gemella, a cui non tentennerebbe di donare tutta se stessa, eppure le ragazze a cui si lega non hanno mai il coraggio di affidarsi unicamente a lei e a ricambiarla totalmente, forse perché hanno paura di ammettere i propri sentimenti verso una persona dello stesso sesso, tanto più che risultano ambigue negli approcci e inaffidabili, temendo i pregiudizi ingiusti di una piccola cittadina.

Francesca dipinge attraverso le parole una tela vera, sentita e non edulcorata, in cui molti lettori si identificheranno, sia con la protagonista, che con le persone che lei incontra sul suo cammino. L’ho trovato emozionante, riflessivo e ben impostato. Provo ammirazione verso un’autrice che ha avuto il coraggio il mettere a nudo i suoi sentimenti. Una lettura che mi sento di consigliare in tutti gli aspetti.

4/5

brancatifran

 

Genere:biografia- formativo
Autore: Francesca Brancati
Editore: Andrea Pacilli EditoreGenere: Pagine: 159

Link

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.