NORMAL: la naturalezza di un percorso musicale

Il nostro appuntameto settimanale VI FA CONOSCERE NORMAL 🌻@normalmusic_ NORMAL è Jessica Passilongo, classe 1992. Fin da piccola si appassiona alla musica .
Questa sua passione sfocia poi in un vero e proprio cammino di formazione. Iniziando con la chitarra, fino a orientarsi definitivamente al canto e alla tecnica vocale, ottiene la certificazione all’insegnamento presso l’Accademia Superiore di Canto di Verona, diretta da Karin Mensah.


Jessica si pone sempre alla ricerca della propria personale espressione musicale e la vediamo sia in veste di turnista che di compositrice.

Normal in ogni sua esperienza musicale rivela sempre il suo innato Talento. Ha svolto diverse sessioni di registrazione a servizio di DJ e produttori, insieme a numerose esperienze live.
La ritroviamo in veste di corista in un bellissimo tour della cantante inglese Teni Tinks, come pure al fianco di alcuni musicisti di eccellenza del panorama italiano (Phil Mer, Gianluca Mosole, Mattia Dalla Pozza, Sam Lorenzini).
Questo pseudonimo ‘Normal’ vuole rappresentare la naturalezza di un percorso musicale che arriva a contaminare la canzone in lingua italiana, con le sonorità del panorama pop internazionale.

Da venerdì 3 gennaio in radio, sulle piattaforme digitali e negli store è uscito “ Geisha” il nuovo singolo!

Il tuo nuovo singolo di intitola “Geisha” . Sì vuole fare riferimento al significato autentico, in contrasto con quello accostato da noi occidentali a questa figura. Questa parola significa infatti, artista, “persona versata nelle arti”, ci racconti da dove nasce il tuo amore per il Giappone?

Premettendo che purtroppo non sono mai stata in Giappone e che è nella mia top 3 dei futuri viaggi che voglio fare, questo brano è nato più che altro dal fascino che hanno suscitato in me le scale orientali e i suoni di alcuni strumenti asiatici. Inoltre per me era molto importante che nel testo, oltre al racconto di una storia d’amore interrazziale, ci fosse anche un riferimento all’amore per l’Arte e la figura della Geisha, così stereotipata e travisata nel mondo occidentale, era perfetta per questo scopo. La Geisha essendo infatti un’artista, rimanda al significato secondario della canzone, cioè al desiderio di dedicarsi completamente, anima e corpo, alla musica.

Che cosa ha ispirato questo pezzo?

Geisha è stato creato, come ogni brano che scrivo, partendo dall’improvvisazione vocale: ho pensato per prima cosa infatti alla scala discendente del ritornello, e visto che mi ricordava una melodia asiatica, ho poi sperimentato anche con i suoni dell’erhu. Questo strumento mi è piaciuto talmente tanto che ho voluto fosse il primo suono che l’ascoltatore potesse ascoltare, perché richiama subito il tema nipponico, a cui è legato la figura della Geisha. L’idea del testo del brano, invece, nasce da alcuni ricordi che risalgono a quando ero bambina: nel mio piccolo paesino era arrivato un ragazzino straniero e io, folgorata da un colpo di fulmine e senza nemmeno avergli mai parlato, gli avevo scritto una letterina (mai inviata). Geisha racconta perciò di un amore giocoso, di un tipo di amore travolgente e nuovo. Questo brano racchiude il desiderio di immergersi completamente nella cultura dell’altra persona, con la pura curiosità e leggerezza che si ha da bambini, ed esprime infine la mia idea di sensualità della donna, spogliata di ogni volgarità, seppur comunque esplicita.

Come si coniugano una laurea in Neuroscienze e la passione per l’espressione musicale?

Credo che tra lo studio della psicologia e l’essere artista vi sia un duplice nesso. Chi sceglie di studiare psicologia infatti di solito ha una maggior predisposizione all’empatia e all’auto analisi e pone molta attenzione al proprio mondo interiore. Questo lo rende simile all’artista, il quale a mio avviso deve avere la capacità e la sensibilità di guardarsi dentro per poter capire, e poi trasformare le proprie emozioni in qualcosa di artistico.

Con lo studio della psicologia inoltre aumentano proprio queste capacità introspettive che aiutano anche durante la composizione. Sono perciò due mondi che secondo me condividono alcuni aspetti e per quanto mi riguarda, mi hanno aiutato ad avvicinarmi all’essere un’Artista e alla persona che volevo essere.

Qual è stata la tua esperienza musicale più significativa?

Sicuramente l’esperienza più bella e che mi ha arricchita tantissimo dal punto di vista artistico, è stata stare sul palco a fianco di ‘Teni Tinks’. Oltre alle sue capacità tecniche e alla perfezione della sua voce in ogni momento, ciò che mi ha colpita è stato il suo amore per la musica che si traduce in una grandissima professionalità. Lei vive e respira musica davvero in ogni momento: vedere come si comporta una vera professionista e vivere quell’esperienza è stato per me un trampolino di lancio mentale che mi ha spinto a dare il massimo e a credere, anche grazie alle sue parole, nelle mie capacità.

Quali sono i tuoi progetti futuri? Ci puoi svelare qualcosa?

Tra i miei progetti, a cui sto lavorando molto in questo periodo, c’è quello di finire a creare il mio spettacolo live. E’ un progetto abbastanza ambizioso e impegnativo, ma siamo quasi pronti. Senz’altro poi c’è anche la pubblicazione di altri singoli, sia in lingua inglese che in italiano, che verranno raccolti successivamente in un EP.

Grazie mille 🌟

Voi cosa ne pensate?
Scrivetelo qui
(Mi piace ascoltare le vostre critiche o apprezzamenti per poterci confrontare)

Al prossimo Artista

Valeria
Art Promoter



Categorie:interviste, Musica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: