Una giornata a Versailles con Louis XIV

Louis XIV nella realtà e Louis XIV interpretato dall’attore George Blagden nella serie TV “Versailles”

Per il tema della settimana “Miseria e nobiltà” vi vorrei parlare di come si svolgeva la giornata “difficile e impegnativa” di Re Luigi XIV. Avete presente la mitica serie TV “Versailles” che ora è anche su netflix?. Bene, cercherò di raccontarvi in breve e ironicamente la vera giornata a Versailles del Re, ne vedrete delle belle e saremo ben lontani o quasi dalla serie di Netflix. Quindi ora immaginatevi di essere Luigi XIV per un giorno.

La giornata del sovrano, un affare pubblico.

Ore 08:00 “Lever” : il primo cameriere si accosta al vostro letto nella Camera del Re e sussurra “Sire è l’ora”. Così inizia la vostra giornata “stressante” scandita dall’etichetta di corte. Da qui in poi tutta la vostra giornata sarà pubblica e  la corte è tenuta a osservare e talvolta a partecipare a tutto quello che fate, si persino i bisogni più intimi (compreso l’andare al bagno). Tutto è messo sontuosamente in pubblico. Gli spettatori della vostra giornata sono divisi in tre categorie:
Alle “Grandi Entrate” vedrete i membri della vostra famiglia, i principi del sangue, il barbiere, il gran ciambellano che vi porgerà la vestaglia e sfilerà il berretto da notte. Visita mattutina del medico di corte. Il primo valletto si occuperà della vostra immagine.
“Seconde entrate” contemplazione della vostra immagine imparruccata(non siete ancora vestiti del tutto) per la giornata, da parte dei vostri gentiluomini favoriti.
La terza categoria vi osserverà fare colazione,   sarete circondati di gente che sgomita per osservarvi anche solo  da lontano. E sono solo le 8 e 30. I nobili più facoltosi vi passeranno gli abiti e sarete vestiti. (Sia mai che da soli vi venga un crampo ahah)
Ore 10:00 messa alla Chapelle Royale come sempre. Ore 11:00 inizia il lavoro nel Gabinetto del Consiglio, dove dovrete sbrigare insieme ai vostri uomini più fidati le questioni del regno.

La stanza del Re e la sua “Sala da pranzo” nella Reggia di Versailles.

Pranzo “in solitaria” nella Camera del Re

Ore 13:00 ora di pranzo, e non sapete a che ora vi alzerete. Siete circondati da parecchi nobili che vi guardano mangiare da solo. Il pranzo è formato da quattro piatti di minestra, selvaggina ,insalata, prosciutto cotto, uova sode e infine frutta e pasticcini. Tra una portata e l’altra digerirete facilmente in quanto ogni piatto viene apparecchiato con un’apposita coreografia e servito da una persona diversa che ha l’onore di porgervi la pietanza .  Inoltre tutta la corte vedrà il vostro pranzo arrivare, siccome le cucine sono molto lontane. Per chiedere da bere c’è addirittura un altro cerimoniale , vi verrà servito il bicchiere su un piattino d’oro insieme a due caraffe di cristallo, una con acqua e l’altra con vino. In tutto ci vogliono 10 minuti. Pregate di non morire di sete ahah. Cercate di amare il cibo considerato che è stato preparato da una catena di 500 persone e servito da almeno 20.

Il pomeriggio, cercando di smaltire il pranzo.

Finito il sontuoso pranzo una volta a settimana andrete a caccia (attività che amate) e donerete le prede alle vostre dame favorite.  Durante gli altri giorni della settimana passeggiate per gli splendidi giardini della vostra Reggia seguiti da uno stuolo di cortigiani titolati delle cariche più importanti, se siete di questa categoria potrete usufruire del grande rinfresco che vi viene offerto in mezzo ai giardini, assieme al Re. Se siete semplici gentiluomini o dame dovrete assistere alle mosse del Re e del corteo a distanza (sperate di essere della prima categoria).

L’entrata e i giardini di Versailles

La sera e si va a letto… ops party hard…

Tre volte a settimana vi recherete nei saloni dei Grandi Appartamenti del Re per vedere concerti, partecipare a balli, giochi d’azzardo  e società e potrete usufruire del buffet. Voi che siete il sovrano amate il biliardo. Ore 22:00 finalmente si cena, non da soli, ma con la famiglia reale e sarete nell’Anticamera del Grand Couvert . La cena ovviamente è osservata dalla corte, poveri loro a patir la fame e voi a mangiare. La cena è più leggera e finirà intorno a mezzanotte. Ora saluterete le favorite  e la famiglia . E’ ora del rito del “coucher” nella vostra stanza, simile a quello del mattino ma più svelto e al contrario. Buona notte.
PS sempre se non volete andare a spassarvela con qualche vostra amante.

Siete ancora convinti di voler vivere una giornata come Louis XIV?.

Scorci di Versailles